Home . Sostenibilita . Risorse . Aree protette, su Google street view arrivano 25 sentieri del Lazio

Aree protette, su Google street view arrivano 25 sentieri del Lazio

RISORSE
Aree protette, su Google street view arrivano 25 sentieri del Lazio

Il turismo è sempre più digitale, tanto che da oggi i sentieri naturali sono accessibili anche stando comodamente seduti in poltrona. Protagonista di questa rivoluzione è il Lazio, che grazie al progetto 'Life go Park' è entrato in contatto con Google Maps. "Grazie alla tecnologia Street View - spiega Maurizio Fontana, direttore del parco regionale dei Castelli Romani - siamo riusciti a tracciare 25 sentieri in 20 aree protette del Lazio e il 27 ottobre a villa Celimontona ci sarà l'inaguraziona dell'iniziativa".

Ma cos'è Life go park? E' il progetto approvato nel 2013 dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Life+ che per tre anni si è rivolto a docenti e studenti delle scuole e ai cittadini, turisti e operatori turistici attivi nel territorio regionale per accrescere la conoscenza delle aree naturali protette e dei siti natura 2000 laziali.

Capofila del progetto è stato il Parco dei Castelli Romani, in partenariato con Nova Consulting e Meatfora: in tre anni ha raggiunto oltre 10mila ragazzi in 100 scuole e ha organizzato momenti formativi per 700 docenti, coinvolgendo 26 tra Parchi, Riserve e monumenti naturali ( che rappresentano il 13% della superficie regionale) organizzando visite guidate alle quali hanno partecipato oltre 2300 persone.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI