Home . Sostenibilita . Risorse . Food Waste, le Doggy bag d'autore arrivano nei ristoranti di Varese

Food Waste, le Doggy bag d'autore arrivano nei ristoranti di Varese

Un progetto di Comieco realizzato in collaborazione con Slow Food

RISORSE
Food Waste, le Doggy bag d'autore arrivano nei ristoranti di Varese

Nove italiani su dieci pensano che la quantità di cibo che va sprecata nei ristoranti sia alta. E' quanto emerge da un’indagine che Comieco ha commissionato a Last Minute Market&Swg. Per dire basta allo spreco alimentare il Comune di Varese e alcuni suoi ristoratori hanno aderito all'iniziativa 'Doggy Bag - Se avanzo mangiatemi' di Comieco e Slow Food.

Così, nei ristoranti varesini che hanno aderito all’iniziativa, i clienti potranno ricevere il ‘porta avanzi’ d’autore. A fianco del Comune in questa iniziativa si è impegnata anche Ascom Varese che sta contribuendo a diffondere questa proposta tra tutti i ristoratori di Varese.

Il progetto, già diffuso a Milano, Bergamo e Roma, è nato dal coinvolgimento dell’architetto Michele De Lucchi e del professor Andrea Kerbaker che, insieme ad un team di professionisti tra designer e illustratori, hanno realizzato una collezione di contenitori per gli avanzi di cibo.

"La legge per favorire la donazione delle eccedenze alimentari è entrata in vigore a settembre, ma le norme da sole non bastano: è fondamentale che sul territorio vengano messi in atto progetti che ne colgono lo spirito e gli obiettivi", afferma Maria Chiara Gadda, deputata varesina proponente e relatrice della legge sullo spreco alimentare ".

"Varese non deve essere più lontana da quello che di importante si fa in altre città e quello della doggy bag è una iniziativa lodevole che non potevamo che sostenere", dichiara Dino De Simone, assessore all’Ambiente del Comune di Varese. "Vogliamo che le nostre Doggy Bag, completamente riciclabili perché fatte in cartone, diventino uno strumento utile e quotidiano che aiuti gli italiani a cambiare mentalità e diffondere un nuovo comportamento sostenibile verso la riduzione degli sprechi", rimarca il direttore generale di Comieco Carlo Montalbetti.

Ecco l’elenco dei ristoranti che hanno aderito all’area test del progetto: Amsteak, Il gestore, La piedigrotta, La tana dell’orso, Nutrimento, Teatro, Tredici8, Vecchio convento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.