Home . Sostenibilita . Risorse . Hera e Iss insieme per l'applicazione dei Water Safety Plans

Hera e Iss insieme per l'applicazione dei Water Safety Plans

La multiutility, nel biennio 2017-2018, applicherà i Piani a due sistemi acquedottistici

RISORSE

Si chiamano Water Safety Plans e sono i protocolli europei per il controllo di tutte le fasi della filiera di produzione e distribuzione dell’acqua potabile. La multiutility Hera ha siglato un accordo di collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) per applicare nel biennio 2017-2018 Water Safety Plans completi a due dei propri sistemi acquedottistici.

In questo modo sarà possibile acquisire la metodologia e le competenze previste nel quadro delle nuove disposizioni, in modo tale da poter poi estendere i Piani di Sicurezza dell’Acqua a tutti i sistemi acquedottistici gestiti.

L’argomento sarà oggetto di un convegno dedicato agli esperti del settore che si terrà presso la sede bolognese della multiutility mercoledì 21 giugno, alla presenza dei vertici del Gruppo, nonché di istituzioni ed enti coinvolti nel progetto.

"Per noi - osserva Franco Fogacci, direttore Acqua del Gruppo Hera - garantire un’acqua potabile di qualità rappresenta da sempre un imperativo assoluto e per questo ci troviamo in assoluta sintonia con gli indirizzi tracciati nella Direttiva europea".

Per Luca Lucentini, direttore del Reparto di Igiene delle Acque Interne dell’Istituto Superiore di Sanità, "il coinvolgimento di Iss, insieme alle Autorità sanitarie regionali e locali del team è per noi un’opportunità di ampliare la gamma di sperimentazione dei Piani di Sicurezza in filiere idro-potabili particolarmente complesse per quanto riguarda le fonti di approvvigionamento e le potenziali sorgenti di pressione come pure per l’estensione e articolazione delle reti. I risultati potranno quindi fornire un contributo significativo allo sviluppo normativo sull’implementazione e approvazione dei Piani al livello nazionale che il ministero della Salute sta attivamente coordinando".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI