Home . Sostenibilita . Risorse . Remedia, gestite oltre 67mila ton rifiuti tecnologici nel 2016

Remedia, gestite oltre 67mila ton rifiuti tecnologici nel 2016

RISORSE
Remedia, gestite oltre 67mila ton rifiuti tecnologici nel 2016

Oltre 67mila tonnellate di rifiuti tecnologici raccolti e avviati al trattamento, con un incremento dei quantitativi raccolti del 68% rispetto al 2015. Remedia ha presentato il Green Economy Report 2016, che illustra i risultati dell’attività del Consorzio nel 2016 e analizza le opportunità di sviluppo per la filiera del riciclo dei Raee.

"Il 2016 è stato per noi un anno estremamente positivo: abbiamo registrato una grande crescita, con oltre 400 nuovi Produttori che hanno scelto di aderire a Remedia e il 68% in più di rifiuti tecnologici gestiti, quest’anno di oltre 67mila tonnellate", sottolinea Walter Rebosio, presidente di Consorzio Remedia.

"Alla vigilia della definizione del nuovo pacchetto di direttive europee sui rifiuti in chiave di circular economy è utile avviare una riflessione anche sul sistema di gestione dei Raee in Italia. Sarà richiesto un rafforzamento della responsabilità dei produttori e degli Stati nel raggiungimento degli obiettivi sia di raccolta sia di avviato al recupero, al riciclo e al riutilizzo: temi sui quali, sia per la qualità dei dati, sia per il raggiungimento degli obiettivi di sistema, dobbiamo fare in Italia ulteriori significativi passi avanti", sottolinea Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

I RIFIUTI TECNOLOGICI GESTITI DA REMEDIA NEL 2016: oltre 67mila tonnellate di rifiuti tecnologici raccolti e avviati al trattamento, di cui più di 58.000 tonnellate di Raee domestici (86,6%), oltre 5.500 tonnellate di Raee professionali (8,3%) e più di 3.400 tonnellate di pile e accumulatori (5,1%), a cui si aggiungono circa 1.900 tonnellate di altri tipi di rifiuti e imballaggi; primo consorzio Raee di rifiuti pericolosi gestiti (43.376 tonnellate); incremento dei quantitativi di rifiuti raccolti del +68% rispetto al 2015; puntualità di servizio del 99% sui Raee domestici, raccolti in 2.280 centri di raccolta comunali; oltre 400 nuovi produttori aderenti al Consorzio solo nel 2016.

BENEFICI AMBIENTALI: 311mila tonnellate di CO2eq evitate, 1 milione di metri cubi di acqua, 107mila tonnellate di risorse e 626 ettari di terreno risparmiati;

BENEFICI ECONOMICI: 24 milioni di euro di importazioni in meno grazie alle materie prime seconde recuperate (85,1% di metalli, 14,8% di plastica e 0,1% di vetro); valore economico distribuito da parte di Remedia pari a oltre 15 milioni di euro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI