Home . Sostenibilita . Risorse . Nel 2016 migliora ancora la raccolta del vetro, bene il Sud

Nel 2016 migliora ancora la raccolta del vetro, bene il Sud

RISORSE
Nel 2016 migliora ancora la raccolta del vetro, bene il Sud

(Fotolia)

Confermato anche nel 2016 il trend positivo della raccolta differenziata e del riciclo del vetro in Italia. Secondo i dati elaborati da Coreve, Consorzio Recupero Vetro, nel 2016 la raccolta differenziata del vetro ha registrato un incremento del 2,1% rispetto al 2015, attestandosi a circa 1.864.000 tonnellate.

In particolare, gli incrementi più significativi si sono registrati al Sud (+6,5%) e al Centro (+4,2%), mentre al Nord, dove la raccolta è ormai consolidata, il dato è rimasto sostanzialmente stabile. Nel Mezzogiorno spiccano i risultati della Calabria (+35,3%), della Sicilia (+14,4%) e della Puglia (+10%), più contenuti, ma comunque in miglioramento, quelli registrati in Sardegna (+4,7%), Basilicata (+2,5%), Abruzzo (+2,1%) e Campania (+0,8%). Il Molise ha registrato un calo di -3,5%. Nel resto del Paese, Lazio (+11,3%) e Umbria (+9,7%) hanno registrato le performance migliori.

Per quanto riguarda invece la raccolta pro capite, a livello nazionale nel 2016 si è attestata a 30,7 kg/ab, in aumento rispetto ai 30 kg/ab del 2015. Il Nord si è confermato al primo posto con 39,4 kg per abitante seguito dal Centro con 27,6 kg/ab, mentre al Sud il valore medio di 21 kg/ab è stato raggiunto soprattutto grazie ai risultati della Sardegna (40,7 kg/ab), dell’Abruzzo (30,1 kg/ab) e della Campania (26,2 kg/ab), che hanno compensato il risultato della Sicilia (7,9 kg/ab).

Le tonnellate di vetro riciclate a livello nazionale sono state 1.687.553, con un incremento dell’1,6% rispetto al 2015 mentre il tasso di riciclo, ovvero il rapporto tra quanto riciclato e l’immesso al consumo, è cresciuto dal 70,9% del 2015 al 71,4%. L’immesso al consumo degli imballaggi in vetro nel 2016 a livello nazionale è stato di circa 2.364.052 tonnellate, con un aumento dello 0,9% rispetto al 2015 (2.342.845 tonnellate).

"Il 2016 è stato un anno positivo per la raccolta e il riciclo del vetro nel nostro Paese - sottolinea Franco Grisan, presidente Coreve - Le regioni del Sud stanno migliorando ma le istituzioni e Coreve dovranno fare ogni sforzo perché il recupero sia maggiore e continuo nei prossimi anni, in vista dell’impegnativo obiettivo di 90% di riciclo fissato dal Parlamento Europeo il 14 marzo. Per questo abbiamo lanciato quest’anno un Piano straordinario d’incentivazione Sud, per spronare tutti gli attori coinvolti nel processo di raccolta a fare network e raggiungere risultati sempre migliori".

"Stona leggermente, tuttavia - rimarca - nei risultati ottenuti, il +2,1% della raccolta a fronte del +1,6% del riciclo, perché questo gap dello 0,5% vuol dire che la raccolta differenziata è stata fatta peggio. È per questo motivo che continueremo a portare avanti campagne di sensibilizzazione per promuovere comportamenti virtuosi nel fare la raccolta differenziata del vetro".

Un corretto comportamento del cittadino nel conferire i rifiuti d’imballaggio in vetro è proprio l’obiettivo della nuova campagna tv di Coreve, che rinforza e implementa i messaggi delle precedenti edizioni. La protagonista Licia Colò dapprima sottolinea che cristallo e ceramica vanno conferiti nell’indifferenziata e, dopo aver ripetuto il claim, 'solo bottiglia e vasetto per un riciclo perfetto', ricorda allo spettatore: "… e toglili sempre dal sacchetto". Proprio il sacchetto, infatti, utilizzato da molti per trasportare il vetro da conferire nei raccoglitori, impedisce di recuperare correttamente il vetro da riciclare e costituisce un’impurità.

I benefici del riciclo del vetro nel 2016:

Ricavo dei Comuni: Coreve ha corrisposto direttamente ai Comuni italiani per la raccolta differenziata del vetro circa 67,5 milioni di euro.

Risparmio smaltimento in discarica: la raccolta differenziata ha evitato agli italiani costi per lo smaltimento in discarica per quasi 198 milioni di euro.

Risparmio di materie prime: la quantità di materie prime risparmiata nel 2016 è di circa 3.165.000 tonnellate, pari ad una collina di dimensione 1,5 volte il Colosseo.

Risparmio di energia: sulla base dei dati raccolti Coreve ha stimato un risparmio di energia diretto e indiretto nel 2016 equivalente a circa 332 milioni di metri cubi di gas, pari a circa i consumi di gas della città di Genova.

Minor emissione di CO2: attraverso il riciclo si è ridotta l’emissione in atmosfera di 1.953.000 tonnellate di CO2, pari a quanto assorbito da una foresta di dimensioni pari alla Regione Puglia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.