Home . Sostenibilita . Risorse . E' il World Rhino Day, specie a rischio per bracconaggio

E' il World Rhino Day, specie a rischio per bracconaggio

RISORSE
E' il World Rhino Day, specie a rischio per bracconaggio

Un rinoceronte nero trasportato in una nuova casa nell'ambito di un progetto di conservazione del Wwf (foto Wwf Green Renaissance)

Il 22 settembre è la Giornata mondiale del rinoceronte, il World Rhino Day che celebra le cinque specie esistenti di questo animale: rinoceronte bianco e nero in Africa, e rinoceronte indiano, di Giava e di Sumatra in Asia. Animali nel mirino dei bracconieri a causa principalmente del commercio del loro corno.

"Nonostante i grandissimi sforzi di conservazione, il bracconaggio, armato dal commercio internazionale di corno di rinoceronte, continua a mettere a repentaglio il futuro delle specie - avverte il Wwf - Solo in Africa nell’ultimo decennio più di 6680 rinoceronti sono stati uccisi dai bracconieri. Nel 2015 gli esperti hanno calcolato che nel solo parco nazionale del Kruger (in Sud Africa) siano entrati 7.500 bracconieri con un incremento del bracconaggio all’interno del parco del 43% rispetto l’anno precedente. Sempre in Sud Africa dal 2007 al 2016 il bracconaggio al rinoceronte è aumentato del 9000%".

"La situazione non è migliore per le specie di rinoceronte asiatiche. Se da una parte i numeri di rinoceronte indiano sono stabili, il rinoceronte di Giava e quello di Sumatra, rispettivamente con meno di 100 e meno di 70 individui stanno, di fatto, arrivando sulla soglia dell’estinzione (critically endangered second la red List dell’Iucn)", continua il Wwf.

"L’esposizione del corno come status symbol di benessere - spiega l'associazione - o il corno stesso ridotto in polvere per un impiego in sedicenti medicinali asiatici sono i motivi trainanti della strage del secolo. Un chilo di corno di rinoceronte viene venduto al prezzo di circa 100.000 dollari. Calcolando che un corno può pesare da 1 a 3 kg, se ne deduce che il valore di un animale va dai 100.000 ai 300.000 dollari".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI