Home . Sostenibilita . Tendenze . Pizza napoletana patrimonio dell'umanità, anche il Papa benedice la petizione

Pizza napoletana patrimonio dell'umanità, anche il Papa benedice la petizione

L'Associazione pizzaiuoli napoletani consegna pizza tradizionale al Pontefice

TENDENZE
Pizza napoletana patrimonio dell'umanità, anche il Papa benedice la petizione

Anche il Papa benedice la pizza patrimonio immateriale dell'umanità. La petizione 'Proteggiamo il made in Italy: la pizza come patrimonio Unesco' è arrivata fino a piazza San Pietro per chiedere al Pontefice sostegno affinché la pizza napoletana sia inserita nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità. Durante la Borsa internazionale del turismo 2015, l'Associazione Pizzaiuoli napoletani (Apn) aveva annunciato che avrebbe fatto firmare anche Papa Francesco pur di vincere questa importante battaglia.

E così l'11 marzo scorso, durante l'udienza, il presidente dell’Apn Sergio Miccù ha consegnato a Francesco una pizza tradizionale napoletana con la dicitura Unesco nel tipico contenitore da asporto in rame. I pizzaioli, ringraziando il Papa per la benedizione ricevuta, gli hanno presentato ufficialmente la petizione. Nei prossimi giorni la Commissione Italiana per l'Unesco deciderà la candidatura del 2015 nella lista del Patrimonio immateriale dell’umanità. L'adesione alla petizione ha raggiunto oltre 200.000 firme. La raccolta continua sul sito di Change.org, nei ristoranti Rossopomodoro e nei mercati Coldiretti.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI