Home . Sostenibilita . Tendenze . Vacanze sempre più green, in programma viaggi eco friendly per 4 italiani su 10 /Foto

Vacanze sempre più green, in programma viaggi eco friendly per 4 italiani su 10

TENDENZE
Vacanze sempre più green, in programma viaggi eco friendly per 4 italiani su 10 /Foto

Villa Tres Jolie (Como)

Turisti italiani sempre più attenti all’impatto ambientale dei loro viaggi. Il loro impegno a essere più green cresce, infatti, di anno in anno: il 40% dei turisti italiani ha, infatti, in programma di fare scelte di viaggio eco-responsabili nei prossimi 12 mesi, un trend in crescita rispetto al 2015 (34%) e al 2014 (26%). È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 4.800 viaggiatori a livello internazionale, di cui 2.168 italiani.

È interessante notare come il web sembri contribuire a questa tendenza: quasi 7 viaggiatori italiani su 10 (68%) hanno dichiarato che la possibilità di trovare informazioni online sulle pratiche eco-friendly adottate dagli hotel rappresenta un aiuto per fare scelte di viaggio più green, e la stessa percentuale (68%) concorda sul fatto che siti come TripAdvisor, che permettono ai viaggiatori di filtrare e prenotare gli hotel in base alle pratiche eco-friendly adottate, li rende più propensi a prenotare una struttura green.

Se da una parte sono innumerevoli le pratiche che permettono agli albergatori di ridurre il loro impatto ambientale, alcune di queste sono più apprezzate di altre dai viaggiatori italiani. Le più importanti secondo gli italiani sono il sistema di illuminazione centralizzato nelle camere che spenga tutte le luci quando si lascia la stanza rimuovendo la chiave magnetica dal dispositivo a parete (57%), il programma di riutilizzo di asciugamani/biancheria (41%) e l’uso di lampadine a risparmio energetico (39%).

Ma l’impegno dei viaggiatori italiani verso l’ambiente non si limita alla scelta dell’alloggio e tocca anche altri aspetti del viaggio: il 28% degli intervistati italiani ha dichiarato di aver utilizzato carte d’imbarco 'paperless' (ad esempio, sul cellulare) e il 41% ha dichiarato di aver optato quando possibile per l’utilizzo della bici, dei trasporti pubblici o per una passeggiata a piedi per essere più eco-responsabile.

"Sappiamo dalla nostra community che numerosi viaggiatori cercano soluzioni per ridurre il loro impatto ambientale e vogliamo aiutare questi viaggiatori a reperire le informazioni di cui hanno bisogno per essere sempre più green. Il programma EcoLeader di TripAdvisor permette ai viaggiatori di filtrare e prenotare hotel sul sito in base alle pratiche eco-friendly adottate", sottolinea Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia.

In vista dell’Earth Day del 22 aprile, giornata mondiale in cui si celebra l'ambiente e la salvaguardia del Pianeta, TripAdvisor svela 10 tra i migliori hotel e B&B green sotto i 150 euro a notte in Italia , Europa e mondo, prendendo in considerazione le strutture che hanno raggiunto il livello Platino del programma EcoLeader di TripAdvisor. A livello italiano, mentre il Trentino Alto Adige è la regione più eco-friendly secondo i viaggiatori del Belpaese, la Lombardia vanta uno degli hotel italiani più apprezzati in questa categoria: Villa Tres Jolie a Trezzone (Cono), prima in Italia e con ottimi piazzamenti anche nelle liste mondo (settima) ed Europa (terza).

Un risultato raggiunto grazie alle numerose 'eco prassi' adottate dalla struttura. "In quanto EcoLeader Platino, il nostro bed and breakfast impiega numerosissime pratiche amiche dell’ambiente", spiega all'Adnkronos Dani Cusini del Villa Tres Jolie. "Abbiamo installato una pompa di calore eliminando completamente il gas, pannelli solari fotovoltaici e termici con una sonda Lamda che rileva la temperatura esterna regolando la temperatura dell’acqua, nelle camere le luci si spengono all’uscita degli ospiti per evitare gli sprechi. Chiaramente ricicliamo i rifiuti e, ove possibile, proviamo a non crearne: nelle camere, ad esempio, i nostri ospiti non trovano prodotti da toeletta in confezioni usa e getta, ma in contenitori ricaricabili - elenca - Abbiamo un sistema di riutilizzo delle acque piovane, luci led in tutta la struttura, niente aria condizionata, che avevamo ma che abbiamo disinstallato perché consumava troppa energia, ma ventilatori".

E ancora. "Tutti gli elettrodomestici sono a basso consumo energetico e ogni volta che è possibile asciughiamo la biancheria al sole. I prodotti che utilizziamo sono tutti ecologici e non testati sugli animali. Anche per la colazione ci serviamo solo di prodotti organici, molti dei quali a km 0 - prosegue Cusini - Tantissime delle cose che gli ospiti trovano in tavola sono di nostra produzione come il pane e le torte, mentre olive, frutta e verdura arrivano spesso dal nostro orto e gli avanzi della colazione finiscono in un compost e vengono utilizzati come concime l’anno successivo".

Una scelta 'green' che premia. "È capitato che alcuni dei nostri ospiti, principalmente stranieri, ci dicessero di averci scelto grazie alle pratiche eco-sostenibili che abbiamo adottato", spiega Cusini. Ma quali sono gli ospiti più attenti alle pratiche sostenibili? "Per quanto riguarda la mia esperienza, direi che i più attenti all’ambiente sono gli ospiti dal Nord Europa, Danimarca e Svezia. Anche gli americani, prima più lontani dalle tematiche green rispetto ad altri viaggiatori, stanno pian piano arrivando da noi con un crescente interesse verso l’ambiente", conclude.

Tornando ai numeri della ricerca, mentre gli italiani sono scettici circa l'offerta green degli hotel nazionali, con 3 viaggiatori su 5 (60%) che pensano che la sostenibilità delle strutture ricettive italiane si collochi al di sotto della media europea, vale la pena notare che Italia e Regno Unito sono patria di alcune delle più apprezzate strutture EcoLeader Platino sotto i 150 euro a notte, con ben 3 strutture italiane e 3 inglesi presenti nella classifica europea.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI