Home . Sostenibilita . Tendenze . Terrazzo o giardino, gli italiani non ci rinunciano

Terrazzo o giardino, gli italiani non ci rinunciano

TENDENZE
Terrazzo o giardino, gli italiani non ci rinunciano

Avere uno spazio esterno in casa è qualcosa di irrinunciabile, tanto che quasi il 93% dei partecipanti allo studio ha dichiarato di essere disposto ad aumentare il proprio budget pur di avere un posto al sole tutto per sé, ma solo uno su quattro vi ospiterebbe piante e fiori. Lo rileva Immobiliare.it che, in occasione del prossimo Earth Day, che si celebrerà in tutto il mondo domenica 22 aprile, ha deciso di indagare, su un campione di circa 5mila utenti, quanto sia importante la presenza di un balcone, un giardino o un terrazzo nella ricerca immobiliare.

In particolare l’86,2% di chi ha risposto all’indagine, in una scala da 1 a 10, ha dato un voto superiore a 8 alla presenza di uno spazio esterno quando si cerca casa. E il dato è confermato da quanto siano disposti a spendere di più per comprare o affittare un immobile con un proprio balcone, giardino o terrazzo. Il 10,8% ha addirittura dichiarato che uno spazio esterno non ha prezzo, dicendosi pronto a rivedere completamente il budget pur di non rinunciarci.

Il 68% sarebbe disposto a spendere il 10% in più della somma che si era prefissato per l’immobile e il 14,2% arriverebbe a sborsare fino al 25% in più. Nonostante nel questionario il 60% degli utenti abbia dichiarato di avere il pollice verde, poco meno di una persona su quattro (24,2%) utilizzerebbe il suo balcone o terrazzo per coltivare piante, fiori o fare l’orto.

La motivazione che spinge principalmente a cercare una casa con uno spazio aperto è la voglia di convivialità: il 35,9% ha infatti risposto che l’uso principale che farebbe dell’ambiente esterno è proprio l’organizzazione di pranzi e cene all’aria aperta con i propri amici, percentuale che arriva al 41% tra chi sta cercando casa in una grande città.

Guardando alle fasce d’età dei rispondenti emerge come gli over 50 siano quelli più inclini alla cura del mondo vegetale: oltre il 67% ha detto di avere il pollice verde e nel loro caso piante, fiori e ortaggi sembrano, seppur di poco, più importanti delle tavolate di amici all’aria aperta. Tra chi ha oltre 50 anni, il 24,5% userebbe lo spazio esterno per prendersi cura di fiori e piante, il 10,4% vi farebbe un orto e il 33,8% lo sfrutterebbe per mangiare all’aperto in compagnia.

Numeri molto lontani da quelli relativi a chi ha risposto al questionario e ha tra i 18 e i 35 anni. Annaffiare, concimare e potare sembrano attività molto lontane dal mondo dei giovani: anche se il 51,3% di loro ha detto di avere il pollice verde, solo l’8% userebbe l’esterno del proprio immobile per coltivare piante e fiori. Ancora più scarso l’interesse verso l’orto, a cui pensa solo il 7,8%.

Pranzi e cene all’aperto sono invece molto amati dai ragazzi, tanto che il 41,8% di loro indica proprio questa come motivazione che li spinge a cercare una casa con uno spazio esterno.

Dopo la convivialità, la motivazione più ricorrente fra chi cerca una casa con balcone, terrazzo o giardino è legata ad un altro tipo di amici: gli animali. Il 19% ha infatti dichiarato di cercare un immobile con uno spazio aperto in cui lasciarli liberi.

Con il 14,6% delle preferenze raccolte fra i rispondenti, sono i bambini un altro motivo che porta a desiderare una casa dotata di ambiente esterno in cui farli giocare. Solo il 6,3%, infine, ha detto che adibirebbe lo spazio esterno dell’immobile dei suoi sogni a zona in cui stendere i panni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.