Home . Sostenibilita . World in Progress . Risale al 2004 la prima competizione di auto senza conducente

Risale al 2004 la prima competizione di auto senza conducente

WORLD IN PROGRESS
Risale al 2004 la prima competizione di auto senza conducente

(Darpa)

C’è un parallelo tra la nascita e lo sviluppo di internet e quella delle auto a guida autonoma. In entrambi i casi, si tratta di progetti sostenuti dal Darpa (Defense advanced research projects). Creata nel 1958 dal presidente Dwight Eisenhower con l’obiettivo di assicurare la leadership tecnologica e militare degli Stati Uniti, il 13 marzo del 2004 l’agenzia organizza la prima, ambiziosa competizione per veicoli autonomi e droni.

All’epoca, l’auto senza conducente sembrava una chimera o un’ossessione da nerds. Quindici veicoli con una tecnologia ancora primitiva si sfidarono lungo un percorso di 228 chilometri in quello che fu subito battezzato il Darpa Grand Challenge. La grande sfida.

Nessuno dei veicoli in gara tagliò il traguardo e solo pochi uscirono indenni dalla sfida. Qualcuno, dunque, lo definì un fallimento ma in meno di un anno le cose erano già cambiate. Nell’edizione successiva, era il 2005, 5 veicoli completarono il percorso. A poco più di 10 anni di distanza, il salto tecnologico è impressionante. Oggi, Google ha già sviluppato un prototipo completamente autonomo e le case automobilistiche si danno fino al 2020 per portare sul mercato i propri modelli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.