Home . Sostenibilita . World in Progress . Sicurezza stradale, da Mercedes la 'guida intelligente' contro le distrazioni

Sicurezza stradale, da Mercedes la 'guida intelligente' contro le distrazioni

WORLD IN PROGRESS
Sicurezza stradale, da Mercedes la 'guida intelligente' contro le distrazioni

Per la guida autonoma (intesa come sistema che permetterà ai passeggeri di un veicolo di impostare la destinazione e dimenticare il volante) ci sarà verosimilmente da attendere un po' - anche alla luce della caotica situazione delle nostre strade - ma l'Intelligent Drive di Mercedes si propone la soluzione al momento più vicina a questo obiettivo, almeno in termini di accessibilità (come costi) e di diffusione. Non un sostituto del conducente (e non è l'intenzione del marchio tedesco), ma sicuramente un sistema di controllo e di gestione del veicolo che - in caso di distrazioni - permette al veicolo di intervenire in situazioni di potenziale pericolo, mantenendo l'auto nella carreggiata, alla giusta distanza dalle altre, addirittura sterzando nelle curve con una precisione fino a ieri inimmaginabile.

Per il momento il top di questa esperienza - che è il frutto di un percorso iniziato più di dieci anni fa con il sistema Pre Safe - è riservato alla nuova generazione della Classe E (prima sulla berlina, oggi sulla wagon in arrivo in Italia a novembre), ma è facile prevedere che la casa tedesca lo renderà sempre più 'pervasivo' visti gli effettivi benefici in termini di sicurezza e riduzione dello stress.

In Mercedes si sottolinea come l'Intelligent Drive, che combina e coordina una serie di dispositivi, dal sistema di frenata attiva a quello che 'aggancia' le vetture che precedono, possa essere una risposta al fenomeno della distrazione da smartphone che è alla base della drammatica inversione di marcia nel calo delle morti per incidenti stradali, che in Italia nel 2015 sono tornati ad aumentare per la prima volta dopo quindici anni, toccando quota 3.149.

Nella prova pratica la E Wagon conferma un'affidabilità sorprendente anche ad alte velocità, senza perdere mai di vista le varie incognite legate alla strada, inclusa la possibilità di attraversamenti repentini. Unico limite, la perfetta visibilità delle indicazioni (soprattutto le strisce che delimitano la carreggiata) senza le quali il sistema si sente un po' 'perso'. Scongiurato peraltro il rischio di distrarsi eccessivamente visto che a intervalli periodici (sempre più ristretti con il crescere della velocità) la Mercedes richiede al conducente di dare segnali di attenzione: ma basta sfiorare uno dei touch control posti sulle razze del volante e la E Wagon riprende la sua 'guida intelligente'. Che arriva fino a destinazione visto che il nuovo modello è dotato di parcheggio autonomo con attivazione a distanza. Con questo sistema per la prima volta si possono eseguire manovre in ingresso e in uscita da parcheggi e garage dall'esterno, utilizzando un'app per smartphone, così da salire e scendere comodamente dalla vettura persino negli spazi più stretti.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI