Home . Sostenibilita . World in Progress . Oceani più puliti, la città di Helsinki in prima linea

Oceani più puliti, la città di Helsinki in prima linea

Wärtsilä ha siglato un accordo con Seabin Project che ha ideato il cestino 'risucchia' rifiuti

WORLD IN PROGRESS
Oceani più puliti, la città di Helsinki in prima linea

(Fotolia)

La città di Helsinki in prima linea contro l’inquinamento degli oceani grazie all'accordo siglato tra Wärtsilä, che propone soluzioni per l'industria marittima, e Seabin Project, che ha ideato un cestino automatizzato in grado di catturare la spazzatura galleggiante: dall'olio al carburante ai detergenti fino ad arrivare alla plastica e altri rifiuti. Il progetto approccia la sfida da diversi punti di vista, con particolare enfasi sull’educazione, la ricerca e la tecnologia.

Wärtsilä prevede una collaborazione con Seabin Project per i prossimi tre anni e ha sponsorizzato il coinvolgimento della città e del porto di Helsinki nel programma. La collaborazione punta a un’azione dinamica e versatile che sfrutti l’esperienza, le tecnologie e il know-how di Wärtsilä in tema di produzione ecosostenibile come parte del programma per i festeggiamenti del centenario della Finlandia.

Il Seabin è un cestino della spazzatura che viene collocato in acqua nei porticcioli, sui moli, negli yacht club e nei porti commerciali per raccogliere i rifiuti galleggianti. L’acqua viene risucchiata dalla superficie e passa attraverso il filtro a rete che si trova all’interno del Seabin, per poi essere immessa nuovamente nel porto; i rifiuti restano intrappolati nella rete e possono così essere smaltiti appropriatamente.

Oltre ai rifiuti solidi, il Seabin è in grado di trattenere anche alcuni oli e inquinanti liquidi che galleggiano sull’acqua. Al momento il team di Seabin Project fa utilizzo di pompe a immersione a 12 volt in grado di utilizzare fonti energetiche alternative e più pulite. A seconda della posizione geografica e delle tecnologie disponibili, può quindi essere utilizzata l’energia solare, a onde o eolica.

Il progetto pilota Seabin sarà avviato ad aprile 2017 con la presentazione e l’installazione in diverse località del mondo dell’ultimo prototipo (V5 Hybrid). Una di queste località sarà proprio Helsinki, attualmente l’unica tra i paesi nordici. Prima di iniziare la commercializzazione del Seabin, i partner del progetto pilota raccoglieranno dati ed esperienze degli utenti durante un periodo di prova di tre mesi.

Secondo una stima, entro il 2025 nei nostri oceani potremo trovare una tonnellata di plastica ogni tre tonnellate di pesce. Inoltre, si ritiene che entro il 2050 gli oceani avranno al loro interno più plastica che pesce in termini di peso (fonte: Ellen Macarthur Foundation, 2016). Negli ultimi dieci anni abbiamo prodotto più plastica di quanta ne sia stata prodotta in tutto il secolo scorso e ogni anno, la plastica provoca oltre 13 miliardi di dollari di danni all'ecosistema marino.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI