Home . Sostenibilita . World in Progress . Dai biocarburanti alle bioplastiche, il rilancio green di Gela

Dai biocarburanti alle bioplastiche, il rilancio green di Gela

Così l'assessore allo Sviluppo Economico ed Ambiente del Comune, Simone Siciliano

WORLD IN PROGRESS
Dai biocarburanti alle bioplastiche, il rilancio green di Gela

(Fotolia)

Puntare sull'economia circolare e diventare punto di riferimento nel Mediterraneo nella produzione di biocarburanti e bioplastiche. E' così che Gela punta al rilancio perché “crediamo che il territorio debba ricollocarsi economicamente proprio sull'asse strategico della sostenibilità” commenta all'Adnkronos, l'assessore allo Sviluppo Economico ed Ambiente del Comune, Simone Siciliano.

E sarà proprio il futuro delle bioraffinerie e della bioeconomia il tema al centro del workshop internazionale organizzato da Unitelma Sapienza e il gruppo di Ricerca Bioeconomy in Transition (Bit) il 25-27 maggio a Gela, dove Eni nel 2014 ha annunciato la riconversione della raffineria nata negli anni Sessanta. Dopo Marghera, dunque, quest'anno tocca a Gela che vedrà costruire la seconda bioraffineria di Eni in Italia.

Un processo che, oltre alla riconversione, spiega l'assessore, riguarda diversi aspetti “come le bonifiche e la rimozione dei vecchi impianti” e che “punta sulla bioeconomia”. Per fare questo “l'amministrazione ha già iniziato a dialogare con il consiglio comunale per la costituzione del distretto dei biocarburanti e delle bioplastiche”.

Gela, sottolinea Siciliano, “vuole dimostrare che l'economia circolare è una realtà e lo fa mettendo a sistema aziende, istituti di ricerca e università per lavorare a soluzioni tecnologiche in grado di trasformare gli scarti, a partire della frazione umida, in biocarburanti nel rispetto della sostenibilità dei territori”.

Di certo, “vogliamo evitare di trasformare i terreni agricoli in coltivazioni massive per la produzione di biocarburanti andando a recuperare quelli che sono già degli scarti”.

Dagli scarti della canapa, ad esempio, “è possibile produrre delle bioplastiche e questo già avviene già in altri parti del mondo. Gela, dunque - conclude l'assessore - vuole giocare questa partita e diventare punto di riferimento nel Mediterraneo nella produzione biocarburanti e bioplastiche”.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI