Home . Sostenibilita . World in Progress . Civitavecchia Blue Agreement, giù le emissioni delle navi

Civitavecchia Blue Agreement, giù le emissioni delle navi

Firmato l'accordo volontario, aperto a ulteriori adesioni

WORLD IN PROGRESS
Civitavecchia Blue Agreement, giù le emissioni delle navi

Si chiama Civitavecchia Blue Agreement l’accordo volontario, aperto a ulteriori adesioni, siglato questa mattina tra l’AdSP (Autorità di Sistema Portuale) del Mar Tirreno Centro Settentrionale, la Capitaneria di Porto di Civitavecchia, il Comune di Civitavecchia e l’armatore Grandi Navi Veloci, con il quale si anticipano di tre anni alcuni effetti del decreto legislativo n.152/2006.

In base all'accordo, le compagnie di navigazione si impegnano a far funzionare i motori delle navi con combustibile per uso marittimo con tenore di zolfo non superiore allo 0,10% non solo durante la sosta in banchina ma anche durante la navigazione a partire da un’ora prima dell’accesso della nave in porto. Sono, inoltre, previste delle best practice tese a ridurre, ulteriormente, le emissioni dei gas di scarico prodotte dalle navi.

L'accordo è stato sottoscritto dal presidente dell'AdSP Francesco Maria di Majo, dal direttore marittimo del Lazio e Comandante del Porto di Civitavecchia Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, dal sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino e, per la Grandi Navi Veloci Spa dal Capitano Pietro Gianno.

"Sono soddisfatto della sottoscrizione del Civitavecchia Blue Agreement - sottolinea Francesco Maria di Majo, presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale- grazie al quale ci sarà un’ulteriore riduzione delle emissioni in atmosfera ancor prima dell’accesso delle navi nel porto di Civitavecchia".

"L’armatore, in maniera del tutto volontaria -continua di Majo- ha deciso, sin da ora, di adeguarsi ad obblighi che non entreranno in vigore prima del 2020. Per questo ringrazio GNV che, oggi, ha dato un segnale importante dando il via alla sottoscrizione di questo accordo".

"Il Civitavecchia Blue Agreement -conclude il presidente di Majo- si inserisce nel percorso avviato fin dal mio insediamento per rendere più sostenibili i traffici del porto. In tal senso, nei prossimi mesi, nel nostro scalo ci sarà il primo rifornimento di Gnl (Gas Naturale Liquefatto) alla nave da crociera Aida Perla".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI