Home . Sostenibilita . World in Progress . Dagli scenari low carbon a Industria 4.0: WE-World Energy nuova testata Eni

Dagli scenari low carbon a Industria 4.0: WE-World Energy nuova testata Eni

direttore responsabile Mario Sechi, al centro scenari low carbon, energia accessibile, Industria 4.0

WORLD IN PROGRESS
Dagli scenari low carbon a Industria 4.0: WE-World Energy nuova testata Eni

Creazione di valore in uno scenario sempre più low carbon, accesso all'energia nei Paesi in via di sviluppo, Industria 4.0. Sono i temi portanti di WE – World Energy, testata che prende il testimone da Oil Magazine, il trimestrale di cultura e analisi energetica e geopolitica pubblicato da Eni, dopo 10 anni e 35 numeri distribuiti in tutto il mondo.

"Vuoi scoprire dove va il mondo? Guarda dove cammina l'energia", scrive il nuovo direttore responsabile Mario Sechi nell'editoriale del nuovo numero 36 che inaugura la strada di WE. L’idea grafica alla base del cambio di testata è emblematica di questo impegno: dal rosso del punto di Oil al “giallo Eni” del punto di WE, dal cerchio al quadrato. Due forme geometriche pure dalle quali partire per narrare l’energia di oggi e il vasto ed eterogeneo mondo che gli gira intorno.

WE – World Energy non modificherà l’identità di Oil ma ne raccoglierà l’eredità, indirizzando ancora di più la riflessione sulle nuove istanze energetiche globali.

Oil passa virtualmente il testimone a WE proponendo un “archivio” di oltre 230 interviste alle più significative personalità internazionali del settore, più di 400 articoli e oltre 750, tra mappe e infografiche, che illustrano, con immediatezza e precisione, le dinamiche energetiche mondiali, le ripercussioni geopolitiche, la distribuzione delle risorse e le nuove tendenze di sviluppo.

La guida di WE è ora affidata a Mario Sechi, nome prestigioso del giornalismo italiano che, oltre a garantire un’esperienza consolidata nelle maggiori testate giornalistiche nazionali, offre il punto di vista di un osservatore attento degli equilibri politici ed economici mondiali.

Il nuovo numero, il 36, scandaglia la mappa degli ultimi grandi accordi che hanno interessato il mondo dell’energia e di come le operazioni di M&A stiano ridisegnando la fisionomia del comparto e la mappa degli interessi economici e strategici a questa correlati.

Un mosaico mondiale fatto di accordi, innovativi progetti di esplorazione e la nascita di nuovi soggetti societari che mettono in campo un dimensionamento e una capacità tecnologica maggiormente adeguate alle sfide future. Come di consueto, il tema sarà sviscerato attraverso mappe, focus geografici, analisi tecniche e un’intervista esclusiva a Tarek El Molla, ministro egiziano dell’Energia e delle Risorse Minerarie.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI