Home . Sostenibilita . World in Progress . Soluzioni per l'acqua, 65 progetti da 23 Paesi per la call 'Waterfirst'

Soluzioni per l'acqua, 65 progetti da 23 Paesi per la call 'Waterfirst'

Chiusa la call for ideas di Seeds&Chips

WORLD IN PROGRESS

Una competizione a livello globale per individuare tecnologie ed idee innovative in materia di utilizzo consapevole e sostenibile dell’acqua. Si è conclusa il 15 gennaio la call internazionale 'WaterFirst!', promossa da Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), l’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) e Unido Itpo Italy, Ufficio in Italia per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale.

In due mesi, 'WaterFirst!' ha raccolto moltissime adesioni da tutto il mondo: ben 65 progetti sul tema dell’acqua sono stati inoltrati sulla piattaforma di Seeds&Chips, da 23 Paesi in 4 Continenti. La giuria di valutazione, composta dagli importanti advisor scientifici del Summit come Iit, Cnr, e Unido Itpo Italy, selezionerà e annuncerà entro il 2 febbraio i 30 progetti finalisti, che si aggiudicheranno anche uno spazio espositivo all’interno della prossima edizione del Summit (Milano Congressi, 7-10 maggio 2018).

Dei 30 progetti finalisti, 5 si aggiudicheranno un contributo di 'ospitalità' per il viaggio e l’alloggio a Milano. Infine, il progetto più votato tra i migliori 5 vincerà un premio di 10mila euro. Un premio speciale intitolato a nome dell’Ambasciatore Giorgio Giacomelli, che sarà assegnato il 10 maggio nell’ambito del Summit. Giorgio Giacomelli, diplomatico milanese scomparso lo scorso anno, nel corso della sua lunga carriera internazionale ha dedicato particolare attenzione alla conservazione e gestione delle risorse idriche, fino ad essere nominato nel 2006 membro onorario dello Un Advisory Board on Water and Sanitation dall’allora Segretario Generale nelle Nazioni Unite Kofi Annan.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.