Home . Sport . Cuadrado: "Con il Verona la partita più difficile ma la Juve deve vincere"

Cuadrado: "Con il Verona la partita più difficile ma la Juve deve vincere"

SPORT
Cuadrado: Con il Verona la partita più difficile ma la Juve deve vincere

Juan Cuadrado e Paul Pogba

"Con il Verona vogliamo i tre punti. Sarà la partita più difficile, perché arriva dopo la sosta, ma sappiamo di dover iniziare con il piede giusto". L'esterno della Juventus, Juan Cuadrado, vuole proseguire la striscia vincente che per i bianconeri in campionato dura da sette partite. "Siamo un grande gruppo, una grande famiglia e tutti remiamo nella stessa direzione", sottolinea il colombiano ai microfoni di Sky Sport spiegando il momento positivo della squadra di Allegri ora a soli tre punti dalla vetta.

Una rimonta iniziata proprio grazie a un gol di Cuadrado che ha regalato alla Juventus il successo nel derby nei minuti di recupero: "Per me è stato importantissimo, perché venivo da un lungo digiuno. E poi un gol del genere dà carica e fiducia. Per la Juve è stato il momento della svolta, sapevamo di dover vincere quella partita e ci abbiamo creduto fino alla fine".

"Da quel momento abbiamo ottenuto grandi risultati - continua l'ex giocatore di Fiorentina e Chelsea- e ora speriamo di continuare, giocando ogni gara come se fosse una finale. Il gol con la Fiorentina? È stato un po' fortunoso, ma importante, perché abbiamo pareggiato subito e poi abbiamo giocato una grande partita, meritando la vittoria".

A proposito di gol, ormai è diventato un rito che l'esterno li festeggi ballando insieme a Pogba, e che il francese faccia altrettanto quando è lui a segnare. E sono balletti ogni volta diversi: "Li proviamo un po' ovunque -spiega Cuadrado-, in campo durante gli allenamenti, o in albergo, durante il ritiro. Ci alleniamo anche per quello insomma...".

Infine un pensiero alla Champions e alla doppia sfida con il Bayern: "Ogni squadra si può battere, però sarà difficile. Dovremo affrontarla con grande intelligenza, come se fosse la finale di un Mondiale. Abbiamo ancora tempo per preparare la partita -conclude il colombiano- e speriamo di arrivarci al 100, magari al 200%".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI