Home . Sport . Raiola: "Per Pogba il Real e Zidane sono qualcosa di speciale"

Raiola: "Per Pogba il Real e Zidane sono qualcosa di speciale"

'Paul non avrebbe problemi a restare alla Juve, per il futuro scelta non è legata ai soldi ma al progetto'

SPORT
Raiola: Per Pogba il Real e Zidane sono qualcosa di speciale

Il centrocampista francese della Juventus, Paul Pogba (Foto Afp)

Pogba, Ibrahimovic, Balotelli, Lukaku, Mkhitaryan, Donnarumma e tanti altri. Chiusi gli Europei Mino Raiola è atteso da una estate 'rovente' di mercato con i suoi giocatori tra i più ricercati. "Non mi sento l'uomo più ricercato dell'estate, ho la fortuna di rappresentare giocatori di alto livello e sono fiero di questo", spiega l'agente al quotidiano spagnolo 'Marca'.

"Pogba l'uomo mercato dell'estate? Siamo abituati, speriamo che sia una stella per i prossimi 10 anni. Siamo molto tranquilli, abbiamo le idee molto chiare. Quattro squadre hanno trovato un accordo con la Juve ma Paul non se né voluto andare perché ha ben chiaro il cammino tecnico che vuole fare, questo è più importante del denaro. Vuole un progetto in cui si trovi a suo agio, con una idea di calcio che gli piaccia e questo le grandi a volte non ce l'hanno".

Sui porgetti del talento francese Raiola è chiaro: "Non avrebbe problemi a restare alla Juve, è molto felice e la squadra con lui. Stiamo parlando con 2-3 società il cui progetto piace molto a Paul ma vuole tranquillità durante gli Europei. Se c'è il Real tra questi? Non è un segreto, li sento tutti gli anni così come il Manchester United, il Barcellona, il City, il Liverpool e il Chelsea. E' il mio lavoro, negli ultimi due anni i miei rapporti con il Real sono stati chiari, c'è un dialogo serio e positivo. Per Paul il Real Madrid e Zidane sono qualcosa di speciale, ha sempre avuto ammirazione per loro. Paul ammira Zidane, me lo ha sempre detto, e questo ha un peso importante in una eventuale decisione".

"Col Real non c'è nulla di deciso, stiamo parlando. E' importante la volontà di Zidane e anche quella del club, siamo in una fase iniziale, non in fase di negoziazione. Entrambe le parti sanno cosa vogliono una dall'altra, vedremo alla fine se ci sarà un accordo o meno. Il clima è molto positivo -prosegue Raiola che sul valore del giocatore aggiunge-. E' il mercato a stabilirlo, Paul vale quello che un club vuole e può pagare. Se viene il Real, il City o il Psg ha un valore, se ce lo chiede il Rayo un altro. Non è solo una questione di denaro, puoi pagare molto ma se poi manca una progettualità...".

"La Juventus non vuole venderlo. E' un top club, lo è sempre stato. Quando ci siamo messi d'accordo abbiamo detto che se ci fosse stato un progetto che gli fosse piaciuto la società avrebbe trattato", sottolinea il procuratore del francese. Sull'ipotesi trasferimento e l'eventualità che possa essere il più costoso nella storia del calcio Raiola conclude: "Lo sarebbe certamente stato se la Juve lo avesse ceduto la scorsa stagione ma non è l'obiettivo di Paul essere il giocatore più caro della storia e neppure il mio. L'idea è quella di trovare un progetto che lo possa far crescere e vincere tanti trofei".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI