Spalletti su Strootman: "Rudiger rischia allora per vendita di calzini..."

"La squalifica di Strootman? A questo punto c'è da aspettarsi di tutto. Si va a considerare e a prendere per buona qualsiasi cosa, se questa è la lettura che si vuole dare. Anzi, mi auguro che non venga squalificato Lulic altrimenti potrebbe arrivare anche la squalifica di Rudiger per aver simulato la vendita di calzini a Stoccarda...". Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, usa l'ironia per commentare, alla vigilia della sfida di Europa League contro l'Astra Giurgiu, la squalifica di due giornate con la prova tv inflitta all'olandese dal giudice sportivo dopo il derby.

Strootman all'Adnkronos: "La squalifica? Non me l'aspettavo"

Soffermandosi sulla dinamica dell'episodio, che ha portato alla squalifica di Strootman, Spalletti sottolinea che "bisogna essere anche un po' seri: se quella trattenuta fosse avvenuta in area sarebbe stato rigore o simulazione? Si danno due giornate di squalifica a un giocatore per una trattenuta del genere?". E ancora: "Mi viene da domandare: è fallo e allora si sanziona il giocatore della Lazio o non è fallo e poi si dà la simulazione? Io penso che così si entra in una vastità di interpretazioni e che poi diventa difficile uscirne".

Spalletti si dice poi "d'accordo con il pensiero della società", che ha presentato ricorso d'urgenza contro la squalifica di Strootman definendola inquietante e assurda. Poi ribadisce: "Ci sono delle riprese che fanno vedere come è andata la cosa. Mi aspetto che venga valutata obiettivamente, al di là di quello che è il momento veramente importante del campionato, in base anche a tutti gli infortuni che abbiamo avuto. Noi abbiamo bisogno di lui. Anche le altre squadre sono disturbate da questa situazione, perché poi se ne parlerà in più sfaccettature. Anche ai nostri avversari disturberà questa situazione".