Home . Sport . Montella: "Europa possibile, Milan deve fare la corsa solo su se stesso"

Montella: "Europa possibile, Milan deve fare la corsa solo su se stesso"

SPORT
Montella: Europa possibile, Milan deve fare la corsa solo su se stesso

Vincenzo Montella (foto Afp)

"La media in questa stagione è molto più alta rispetto agli altri anni, non so quanti punti serviranno per l'Europa, forse una settantina. Più squadre sono coinvolte nella corsa e meglio è, ma la nostra corsa deve essere solo su noi stessi. Le avversarie vanno molto forte ma se facciamo del nostro meglio, sono certo che andremo in Europa". Andare avanti a testa bassa cercando di conquistare un posto nelle prossime coppe europee, è questo l'opbiettivo del tecnico del Milan, Vincenzo Montello, che dopo il ko di Torino con la Juve è pronto a ripartire con l'anticipo della 29esima giornata di campionato in programma domani a San Siro contro il Genoa.

"Quello della Juve è un capitolo totalmente chiuso, pensiamo esclusivamente a questa partita dove sarà fondamentale la preparazione e la concentrazione. Poi ci sarà la sosta -prosegue l'allenatore campano nella conferenza stampa della vigilia a Milanello-. Abbiamo sofferto, ci mancavano dei punti fermi. Ho visto personalità e anima da parte del Milan, sono dispiaciuto per quello che è successo. Non mi sento penalizzato, la squadra non deve cercare alibi né sentirsi vittima: puntiamo forte all'obiettivo Europa e basta".

Ora l'attenzione è focalizzata sui rossoblù. "Non conosco le dinamiche del Genoa, ho letto che c'è del malcontento, ma noi dobbiamo avere in testa solo il campo, sarà una gara difficile, da giocare con molta intelligenza. Tenderanno a chiudersi, quindi servirà molta pazienza. Sarà una partita un po' 'collosa', dovremo restare sereni e metterci l'astuzia, aspettando il momento giusto. Loro, senza l'assillo di dover far punti, saranno ancora più liberi nel provare a vincere. Noi pensiamo alla prestazione", prosegue Montella.

Con Bacca squalificato il peso dell'attacco sarà sulle spalle di Lapadula. "E' un guerriero, non molla mai, gli chiederò di essere più lucido negli ultimi 20 metri. Mi piace per la sua voglia di fare: negli ultimi mesi ha stretto i denti anche oltremisura", precisa Montella. E ancora sul campionato con il calendario che nelle ultime 10 giornate vedrà i rossoneri affrontare due scontri diretti con rivali per l'Europa. "Sicuramente nelle prossime 10 gare ci saranno 2 scontri diretti, mi riferisco ad Inter e Atalanta. Però mi fido poco di questo calendario, spesso ti inganna. Dobbiamo solo pensare alla partita di domani contro il Genoa, il campionato è pieno di ostacoli. I conti si fanno alla fine", conclude il mister.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI