Home . Sport . Milan, parla il nuovo presidente Li: "Inizia un nuovo capitolo"

Milan, parla il nuovo presidente Li: "Inizia un nuovo capitolo"

SPORT
Milan, parla il nuovo presidente Li: Inizia un nuovo capitolo

(Afp)

"Per tutti gli amanti del Milan oggi è un giorno importante. Oggi viene completato l'acquisto delle quote del Milan. Questo glorioso club inizia così un nuovo capitolo. Il successo della transazione è stato reso possibile grazie all'amore dei tifosi e soprattutto dei partner". Così il neo presidente del Milan Yonghong Li, in occasione della prima conferenza stampa della nuova proprietà. Li ha voluto "ringraziare Berlusconi e Fininvest per la fiducia riposta".

"Tutte le stelle che sono state in questo club e i successi passati fanno sì che ogni tifoso si aspetti il ritorno ai vertici in Europa. Abbiamo dunque una grande responsabilità" ha detto il neo presidente del Milan. Yonghong Li ha evidenziato che "il consiglio e i dirigenti sono professionisti del settore calcio e del settore finanziario. Siamo un team con alta efficienza e molto stabile. Vogliamo che ciascuno si occupi del proprio settore".

"Abbiamo delegato a Fassone (il nuovo ad, ndr) il lavoro per il Milan del futuro. Crediamo che con la sua guida, il Milan sarà sempre migliore e competitivo nel calcio nel mondo" ha concluso, chiarendo che "l'obiettivo è fare sì che tifosi amino sempre di più il Milan".

In occasione della prima conferenza stampa della nuova proprietà, rispondendo a chi gli domandava se era previsto un ruolo in futuro per un membro della famiglia Berlusconi, il neo ad Fassone ha annunciato che "Barbara Berlusconi ha accettato la nostra proposta di mantenere l'incarico di presidente della Fondazione Milan". Si tratta, ha evidenziato, "di un segnale simbolico e importante per un appoggio formale e non solo sostanziale, che mi è già stato assicurato".

Fassone ha poi spiegato che nei confronti di Gigio Donnarumma "da parte nostra, del presidente e della nuova proprietà c'è tutta la considerazione che merita. L'idea è quella di fare di Gigio una colonna del futuro. Tra idee e realtà nel mezzo ci sono contratti da chiudere".

"Aspettiamo l'assemblea che ratificherà le proposte che sono state fatte dal consiglio di amministrazione. Da domani inizia la parte operativa. Da domani inizieranno a squillare i telefoni di alcuni agenti. Il calendario sarà serrato per le prossime settimane" ha assicurato Fassone.

"Berlusconi è una persona che stimo molto, ha guidato il Milan e ha vinto tantissimo, facendo emozionare milioni di tifosi in tutto il mondo. Ieri a cena abbiamo parlato molto e mi ha detto che indipendentemente dalle situazioni quando il Milan avrà bisogno di lui, sarà sempre pronto per darci il suo massimo supporto", ha poi rivelato il neo presidente del club rossonero, Yonghong Li, ai microfoni di Premium Sport dopo la presentazione ufficiale della nuova proprietà.

"Sono molto eccitato e agitato per essere diventato il presidente del Milan -dice Li-. Sono passati quasi due anni dalla negoziazione fino al closing, in questo periodo di tempo abbiamo passato dei momenti difficili ma noi abbiamo sempre cercato di concludere questa operazione perché la maggior parte di noi cinesi di questa età proviamo grande amore per il Milan: è grazie a questo sentimento che siamo riusciti a portare a termine la trattativa".

"Cosa dirò a Suning in vista del derby? Suning è un imprenditore molto famoso in Cina ma non abbiamo avuto molte opportunità di collaborare -dice rispondendo a una domanda sul proprietario dell'Inter-. Se domani lo incontrerò sarà un piacere".

L'ASSEMBLEA APPROVA IL NUOVO CDA - Nel pomeriggio l'assemblea del Milan ha votato il nuovo cda dell'era cinese. I punti all'ordine del giorno della parte ordinaria - nuovo cda, nuovo collegio sindacale e manleva nei confronti nei confronti dei pretendenti amministratori - sono stati approvati a maggioranza, così come le modifiche allo statuto. L'assemblea è durata circa un'ora.

In consiglio d'amministrazione, fissato in otto membri, entrano dunque Li Yonghong, Han Li, Bo Lu, Renshuo Xu e i quattro italiani: Marco Patuano, attualmente amministratore delegato di Edizione ed ex ad Telecom, Paolo Scaroni, ex ad di Eni, Roberto Cappelli, e Marco Fassone, che sarà l'ad della società di calcio.

I cv degli amministratori cinesi non sono ancora disponibili, ma "lo saranno la prossima settimana", ha chiarito Cappelli, che ha presieduto l'assemblea. Del presidente Yonghong è stata letta però la data di nascita: 16 settembre 1969. All'avvio della parte straordinaria dell'assemblea sulla nuova governance, i lavori sono stati sospesi per circa venti minuti per distribuire ai piccoli azionisti il nuovo statuto del Milan e permettere loro di leggerne le modifiche su erano chiamati a esprimere un voto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI