Home . Sport . Paura per Max Biaggi, incidente in pista: "L'abbiamo sfangata..."

Paura per Max Biaggi, incidente in pista: "L'abbiamo sfangata..."

SPORT
Paura per Max Biaggi, incidente in pista: L'abbiamo sfangata...

(Fotogramma)

"Anche stavolta l'abbiamo sfangata". Max Biaggi si è rivolto così a suo padre dopo l'incidente avvenuto sul circuito Sagittario di Latina, dove era impegnato per le prove di una gara di Supermoto. Biaggi è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale San Camillo di Roma, in codice rosso. "Ha riportato fratture costali multiple. E' arrivato cosciente ed ora per precauzione sarà ricoverato presso il reparto di rianimazione", ha detto il direttore del pronto soccorso dell'ospedale San Camillo, Emanuele Guglielmelli.

Nel tardo pomeriggio, la direzione generale dell'ospedale ha reso noto che le condizioni del paziente sono "stazionarie" e una risonanza magnetica ha escluso lesioni midollari. Biaggi si trova in terapia intensiva per essere sottoposto ad osservazione clinica e monitoraggio, come previsto per i traumi a dinamica maggiore.

Il centauro è rimasto sempre cosciente, vigile e orientato. E' stato lui stesso, all'arrivo al San Camillo, a parlare con i medici della dinamica dell'incidente e ha spiegato lui stesso di avvertire un forte dolore interscapolare. Al San Camillo sono arrivati la compagna di Biaggi, Bianca Atzei, i genitori del pilota accompagnati da altri familiari e l'ex compagna Eleonora Pedron.

Biaggi, ha spiegato Guglielminelli, è giunto in ospedale "alle 14.04 in elisoccorso. La rete del 118 ha funzionato molto bene -ha aggiunto- siamo subito stati allertati come avviene in casi simili. Il paziente non ha mai perso conoscenza. Ha un trauma toracico importante e per questo motivo a scopo precauzionale lo porteremo nel reparto di rianimazione e la prognosi resta riservata".

A chi gli chiedeva se Biaggi avesse riportato pure uno pneumotorace il medico ha risposto: "C'è una piccola faldina che stiamo monitorando" aggiungendo che "se non ci saranno complicazioni" la prognosi è di "circa 30 giorni".

"Sarebbe ora di smetterla con le gare", ha detto Pietro, il papà del pilota. "Proprio ieri sera Bianca (Atzei, ndr) ha domandato a Max: 'Hai detto a tuo padre della gara di domenica?'. E lì mi sono proprio arrabbiato", ha raccontato ancora. "Se ha avuto paura? Lui no, ma io sono 25 anni che ho paura", ha sottolineato, spiegando che Biaggi "sta meglio di quanto avessero detto all'inizio, ma ha preso una gran bella botta davanti".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI