Home . Sport . Lega Pro, confronto su sicurezza con i club a Scuola Polizia Roma

Lega Pro, confronto su sicurezza con i club a Scuola Polizia Roma

SPORT
Lega Pro, confronto su sicurezza con i club a Scuola Polizia Roma

E' una data che marca ancora più forte il percorso di collaborazione tra la Lega Pro, il Ministero dell'interno e l'Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive. Si e' tenuto oggi un incontro-confronto con i club di Lega Pro in relazione al protocollo d'intesa per il rilancio della gestione tra partecipazione e semplificazione, siglato nello scorso mese di agosto, dal Ministero dell'Interno, il Ministro per lo Sport e dalle componenti del sistema calcio. Hanno partecipato Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro, Daniela Stradiotto, Presidente dell'Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive e Francesco Ghirelli, Segretario Generale Lega Pro.

In apertura, Daniela Stradiotto ha parlato della proficua collaborazione tra l'Osservatorio e la Lega Pro. "Voi siete i padroni- ha detto la Presidente dell'Osservatorio sulle Manifestazioni sportive rivolgendosi alle societa'- ed avete una funzione basilare in termini di sicurezza per il recupero della dimensione sociale del calcio. Con la Lega Pro e con voi e' in atto un rinnovato modello di gestione degli eventi e questo si può realizzare con la vostra collaborazione e la vostra responsabilità, affinché si viva l'evento della partita come gioco e passione con le famiglie sugli spalti".

"L'incontro di oggi alla Scuola di Polizia e' importante per fare un punto sulla sicurezza e soprattutto sulla fase operativa a cui la Lega Pro ha dato seguito dopo la firma del protocollo- ha detto il Presidente Gravina ai club. Il protocollo, in particolare, e' un'apertura di credito che disegna un nuovo 'ruolo' per le società in un percorso di maturazione e sicurezza partecipata".

"Siamo qui per sottolineare -ha continuato il Presidente della Lega Pro- quanto sia determinante il processo di innovazione che abbiamo iniziato con la collaborazione preziosa dell'Osservatorio e del Ministero dell'Interno e che risponde in primo luogo ad una rivoluzione culturale. Partecipazione e sicurezza, infatti, sono le basi della strada intrapresa, che vede come protagonisti i club con cui lavoriamo per uno scopo comune: riportare le famiglie e il buon senso negli stadi. Per questo sono fondamentali principi come la cultura dell'accoglienza, la collaborazione con le Questure e le iniziative collaterali agli eventi sportivi come quello di ieri con lo scambio di un segno di amicizia tra i presidenti di Sambenedettese e Padova a cui ha partecipato anche Daniela Stradiotto. E' il primo di una serie che coinvolgerà le altre squadre".

Un percorso avviato che vedrà lo SLO sempre più ponte di collegamento tra i club e la Lega Pro. "Come Lega Pro -ha concluso Gravina -ci assumiamo l'impegno di fare formazione per professionalizzare il ruolo dello SLO e fornire così gli strumenti per proseguire nel migliore dei modi un percorso avviato".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI