Home . Sport . Di Francesco: "Con Qarabag sfida delicata, non dobbiamo sottovalutarli"

Di Francesco: "Con Qarabag sfida delicata, non dobbiamo sottovalutarli"

SPORT
Di Francesco: Con Qarabag sfida delicata, non dobbiamo sottovalutarli

Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco

"Questa gara è delicata e non voglio che venga sottovalutata, vi assicuro che non sarà facile, voglio giocatori pronti”. L'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco avvisa la sua squadra alla vigilia del match di Champions League contro gli azeri del Qarabag, battuti 6-0 all'esordio dal Chelsea.

"E' ovvio che abbiamo una caratura tecnica superiore a loro -prosegue il tecnico giallorosso in conferenza stampa-, però tutte le partite sono insidiose e bisognerà mettere in campo giocatori, cattivi, e con determinate caratteristiche. Loro hanno calciatori interessanti che sanno far male, tipo Madatov che ha un gran piede e un bel tiro dalla distanza".

Di Francesco non condivide l'opinione che le difficoltà delle italiane in Champions siano legate al fatto che la Serie A sia poco allenante: "Anche in altri campionati c’è il divario tra le prime e le altre, sia in Spagna che in Inghilterra, sono sempre le solite squadre che dominano a parte qualche caso sporadico come il Leicester. Noi dobbiamo alzare il livello ma non credo sia questo il motivo per il quale abbiamo difficoltà in Champions".

Il tecnico della Roma parla ruolo di Defrel, nelle ultime partite utilizzato come alternativa a Dzeko dopo aver giocato a destra a inizio stagione: "Può rigiocare esterno, ultimamente ho fatto delle scelte in base alle gare affrontate. Devo giudicare diversi giocatori vedendoli in allenamento. Valuto anche in base alle sensazioni. Potrebbe tranquillamente rigiocare esterno a destra”.

L'allenatore abruzzese commenta poi l'ottimo momento di El Shaarawy: "Non mi aspettavo da subito questo suo percorso di crescita. Nell’ultimo periodo l’ho visto molto bene, il suo ruolo è come quello di Perotti, Ünder, Florenzi o Defrel: è molto dispendioso, ci sarà possibilità di giocare per tutti e Stephan interpreta bene quel ruolo”.

Di Francesco fa un parallelo tra Dzeko e Immobile: "Io tra i due preferisco ovviamente Dzeko, hanno comunque caratteristiche diverse. Ad Immobile piace girare per tutto il fronte d’attacco, è bravo ad attaccare anche in profondità. Edin ha una presenza maggiore in area, ha qualità tecniche importanti, ti dà alternative differenti. Sono giocatori di spessore ma io mi tengo Edin".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI