Home . Sport . Caos referendum, Barcellona gioca a porte chiuse e vince

Caos referendum, Barcellona gioca a porte chiuse e vince

SPORT
Caos referendum, Barcellona gioca a porte chiuse e vince

(Afp)

Non si gioca. Anzi, sì. Ma a porte chiuse. Alla fine, dopo ore di incertezza, il Barcellona scende in campo per il Las Palmas per il match di Liga e vince 3-0 senza spettatori sugli spalti. La sfida è andata in scena nonostante violenze e caos che hanno accompagnato il voto per il referendum dell'indipendenza della Catalogna.

Le porte chiuse hanno rappresentato una soluzione di compromesso tra l'annullamento, caldeggiato dal club secondo i media spagnoli, e il via libera ribadito da Federcalcio e Liga, decise a far rispettare il normale protocollo calcistico. "Il Barcellona condanna le azioni condotte oggi in molte località della Catalogna per impedire l'esercizio del diritto democratico e la libera espressione dei suoi cittadini", afferma la società in una nota. "Davanti all'eccezionalità di tali fatti, la giunta direttiva ha deciso che la partita della prima squadra contro il Las Palmas si giocherà a porte chiuse, dopo il no della Liga al rinvio".

Il Las Palmas, come annunciato dal proprio sito, è sceso in campo con una maglia speciale, 'arricchita' da una bandiera spagnola.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI