Poste Italiane top sponsor della Nazionale italiana

Poste Italiane scende in campo a fianco degli Azzurri come top sponsor, fino al 2018, della Nazionale italiana di calcio, periodo nel quale si disputerà il Campionato mondiale in Russia. L'accordo è stato annunciato oggi nell'aula magna del Centro Tecnico Federale della Figc a Coverciano (Firenze), dove è iniziato il ritiro della squadra in vista delle gare di qualificazione con la Macedonia e l'Albania.

"Da oggi il bel colore giallo di Poste Italiane è accanto al bel colore azzurro della nostra Nazionale", ha detto il direttore generale della Figc, Michele Uva. "Diamo il benvenuto a Poste Italiane - ha aggiunto Uva - che non è tanto uno sponsor quanto un partner prestigioso, un'azienda simbolo dell'Italia e siamo convinti che sarà un bel connubio, un perfetto connubio".

L'unione tra due realtà che da oltre "un secolo esprimono il meglio dell'Italia per valori, risultati e tradizione" è stata presentata alla presenza dell'amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, e del direttore Corporate Affairs di Poste Italiane, Giuseppe Lasco. Il direttore generale della Figc, Michele Uva, era affiancato dal Ct della Nazionale, Gian Piero Ventura, e dal capitano degli Azzurri, Gigi Buffon.

"La sponsorizzazione della Nazionale italiana offre visibilità ai valori che ispirano il nostro operato: dalla capacità di fare squadra alla lealtà nella competizione, dall'attaccamento ai colori al senso di appartenenza, che da sempre ci uniscono nell’obiettivo di formare eccellenze che siano motivo di orgoglio per tutti gli italiani - ha dichiarato l'Ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante - La nostra azienda con la sua grande presenza territoriale farà sentire, in ogni Comune italiano, il sostegno e il calore verso gli Azzurri, sostenendoli nel loro cammino con l'auspicio di raggiungere, insieme, grandi risultati".

"Siamo onorati di coinvolgere un brand prestigioso come Poste Italiane - ha commentato Michele Uva, direttore generale della Figc - nel progetto di sviluppo del calcio italiano che certamente ha nelle Nazionali la sua massima espressione sportiva".

"Ci accomunano molti elementi: prestigio, riconoscibilità, affidabilità, radicamento sul territorio: non a caso l'ufficio postale e il campo di calcio sono ovunque due luoghi di riferimento per il cittadino in grado di offrire rilevanti servizi sociali - ha aggiunto Uva - Il sostegno di Poste Italiane costituisce per la Figc un ulteriore elemento di motivazione per raggiungere nuovi traguardi che siano funzionali allo sviluppo dei nostri programmi".

La partnership con la Nazionale italiana si inserisce nel piano delle attività che Poste Italiane definisce ogni anno a sostegno del Paese, "con particolare riguardo alla presenza territoriale, alle attività culturali e sportive capaci di promuovere, soprattutto tra i giovani, i valori dell’integrazione, lo spirito di squadra e la lealtà nella competizione".

Il direttore generale della Figc, Michele Uva, ha sottolineato, infine, che Poste Italiano sarà partner anche "nel programma della Federazione", sostenendo una serie di iniziative svolte sulla base di "obiettivi comuni".