Callejon: "Napoli crede a scudetto, avanti così"

"Allo scudetto ci crediamo, ma dobbiamo giocare così fino alla fine". Sono le parole dell'attaccante del Napoli José Callejon dal ritiro della nazionale spagnola. "Siamo consapevoli di essere una squadra forte -sottolinea l'esterno spagnolo ai microfoni di Sky Sport-. Sono contento personalmente perché la stagione è partita bene e sono ovviamente contento per la chiamata in queste gare di qualificazione". Callejon forma con Insigne e Mertens uno dei tridenti d'attacco più forte d'Europa: "Stiamo bene, così come tutta la squadra. Sono tutti in forma eccellente, da Reina fino all'ultimo in panchina".

Tra i principale protagonisti del momento magico del Napoli l'allenatore Maurizio Sarri: "Un difetto di Sarri? Ne avrà qualcuno, ma con lui stiamo bene e ci fa giocare alla grande", sottolinea l'attaccante spagnolo che parla poi degli obiettivi personali e con la Nazionale. "Stare bene, allenarmi bene, fare gol e continuare a giocare in Nazionale. Io penso a stare bene con i compagni, se poi arrivano minuti in campo in queste ultime partite di qualificazione mondiale ancora meglio".

Infine il 30enne spagnolo commenta la decisione di Piqué di non lasciare la nazionale: "E' stato bravo a parlare davanti a tutti, ha fatto bene. Cosa ci diciamo nello spogliatoio? Penso che quando si arriva in Nazionale si debba parlare solo di calcio e non di politica. Adesso c'è l'Albania, se vinciamo siamo già al Mondiale, speriamo vada tutto bene".