Home . Sport . Italia-Svezia, scatta la febbre playoff

Italia-Svezia, scatta la febbre playoff

SPORT
Italia-Svezia, scatta la febbre playoff

(AFP PHOTO)

Novanta minuti per volare da Milano in Russia, un viaggio virtuale di oltre 2.000 chilometri che la Nazionale e tutti i suoi tifosi sperano di compiere lunedì 13 novembre (alle ore 20.45) quando lo stadio 'Giuseppe Meazza' ospiterà il match di ritorno del play off Mondiale con la Svezia.

Alle 15 di mercoledì 25 ottobre inizierà la vendita dei biglietti per assistere allo spareggio che mette in palio il pass per la Coppa del Mondo, con la Figc che ha deciso di puntare ancora una volta su una città da sempre roccaforte della Nazionale, che proprio all’Arena Civica di Milano ha disputato il 15 maggio 1910 la prima gara della sua storia (successo per 6-2 sulla Francia).

I PRECEDENTI - Nelle 56 gare giocate a Milano gli azzurri hanno raccolto 37 successi, 17 pareggi e solo 2 sconfitte (nel 1911 e 1925) in due incontri disputati all’Arena Civica e sul terreno di gioco di 'Campo Milan'.

Al 'Meazza', dove tornerà ad un anno di distanza dall'amichevole del 15 novembre 2016 con la Germania (0-0 il risultato), l'Italia non ha ancora mai perso e spera ovviamente di proseguire la sua striscia positiva di risultati contro la Svezia, con cui a Milano ha un bilancio di tre successi e un pareggio.

RIDUZIONI - Tante le agevolazioni per i tifosi, chiamati a dare una spinta fondamentale alla Nazionale in un match fondamentale per l'accesso al Mondiale: i biglietti ridotti sono riservati alle donne, ai ragazzi fino ai 18 anni (nati dopo il 13 novembre 1999), agli Over 65 (nati prima del 13 novembre 1952) e ai possessori della Card Vivo Azzurro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI