Quel match maledetto a Belfast... l'incubo su Svezia-Italia

E' l'ora dei play-off. L'Italia si gioca tutto nella doppia sfida contro la Svezia per l'accesso alla fase finale dei mondiali di Russia 2018. Gli azzurri scenderanno in campo venerdì 10 novembre per la gara di andata, in trasferta al 'Friends Arena' di Stoccolma. Il ritorno, in casa, è in programma invece lunedì 13 allo stadio Meazza di Milano.

Il ct della Nazionale italiana Gian Piero Ventura , che ora deve fare i conti anche con lo stop di Zaza, ci crede. "Noi andremo ai Mondiali", dice, provando a scacciare i fantasmi.

L'incubo è quello di Belfast 1958, l'anno nero in cui l'Italia, per la prima e unica volta nella sua storia, mancò la qualificazione al campionato del mondo. L'unica altra assenza risale al 1930 in Uruguay, quando però la mancata partecipazione al torneo fu volontaria.

Quasi 60 anni fa invece, nel 1958 appunto, gli azzurri, in girone con Portogallo e Irlanda del Nord, persero a Belfast la partita decisiva. Per staccare il biglietto per i Mondiali di Svezia sarebbe stato sufficiente un pareggio, ma il match maledetto finì 2-1. Era il 15 gennaio del 1958, una data rimasta indelebile nella storia del calcio italiano.