Home . Sport . "Ventura senza pal..", la rabbia dei tifosi

"Ventura senza pal..", la rabbia dei tifosi

SPORT
Ventura senza pal.., la rabbia dei tifosi

(Afp)

"Senza dignità", "senza vergogna", addirittura "porco". Tra delusione e insulti a Gian Piero Ventura, l'addio dell'Italia ai Mondiali visto dai social è un fiume di rabbia che non si arresta. Il ct della Nazionale - entrato nella Storia del calcio per aver guidato la prima squadra fuori dalla competizione dopo 60 anni - è infatti da ieri sera il bersaglio dell'ira dei tifosi, che ne contestano non solo i risultati disastrosi, ma anche e soprattutto il fatto di non essersi dimesso immediatamente dopo la disfatta. Uno "scempio", uno "schifo", "una porcata senza precedenti", che nessuno riesce a perdonare. Pesa come un macigno quell'ora interminabile tra la fine del tragico match e la conferenza stampa avvenuta con "troppo ritardo, senza alcun rispetto verso tifosi e giocatori", un atto "vile" segno "dello schifo che rappresenti", un comportamento da "pusillanime" e "senza palle" che "la dice lunga sullo spessore del personaggio. E di chi lo ha scelto".

Parole pesantissime (e vergognose ndr.) da parte degli utenti nei confronti del tecnico e dei vertici della Figc, che arrivano in qualche caso ad augurare la morte a Ventura: "Sulla lapide di Ventura (speriamo nei prossimi mesi) verrà scritto uomo di m.... che lasciò l'Italia senza mondiale"; "ti manderemo in Russia lo stesso a crepare di freddo bastardo"; "spero ti venga un infarto dalla vergogna".

In mezzo a tanta rabbia, c'è spazio anche per disillusione e nostalgia. Nessun insulto e nessuna minaccia ma tanta, tantissima amarezza. Come quella che traspare dalle parole dell'utente @LiquidWord: "Per me il mondiale è affacciarsi al balcone e vedere la città deserta, è vedere la partita dai miei con finestra rigorosamente aperta per sentire l'eventuale boato. È così da quando ho 8 anni. Grazie Ventura - scrive - per avermi tolto la possibilità di rivivere queste sensazioni genuine".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI