Home . Sport . Allegri: "Per ora Juve da quarto posto"

Allegri: "Per ora Juve da quarto posto"

SPORT
Allegri: Per ora Juve da quarto posto

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri

"Una squadra come la Juve non può perdere due volte per i numeri che ha a disposizione. Al momento è una squadra da quarto posto per quello che ha espresso. Tutti, dall'allenatore al magazziniere abbiamo voglia di arrivare fino in fondo, a vincere questo benedetto settimo scudetto di fila che sarebbe storico". Lo ha detto il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia della sfida di Champions contro il Barcellona.

"Domani il modulo dipenderà da come ci muoviamo in fase difensiva e offensiva. Abbiamo perso due gare in campionato e analizzando la prima parte della stagione dobbiamo migliorare la fase difensiva perché abbiamo preso troppi gol. Non si parla solo di sistema di gioco ma da chi si mette in campo", ha aggiunto Allegri che su Dybala e Messi ha aggiunto. "Dybala titolare? Domani gioca. Ha 23 anni che sta crescendo, è partito facendo tanti gol e poi ha avuto un calo che però sono solo momenti di crescita. Sono due giocatori diversi, vedendoli anche muovere. Dybala tornerà a calciare rigori? Certo. Messi e Dybala possono giocare insieme? Messi è esplosivo, Dybala è aerobico. Hanno differenze fisiche. Se possono giocare insieme non so".

"Juve non reattiva? Nel calcio contano i risultati e non le prestazioni. C'è mancato quello domenica. Dobbiamo essere più reattivi, ma la Juve non ha grandi problematiche, ha fatto 37 gol e subiti 14, ci vuole equilibrio. In questo periodo la Juve ne ha sempre combinata qualcuna, poi si è sempre ripresa", ha aggiunto Allegri che sul momento del Barcellona ha spiegato: "il Barca in 14 partite ha subito solo 2 gol, e segnati 22. Hanno un grande equilibrio, difendono bene e sarà ancora più difficile. E' ancora tutto aperto, possiamo passarlo domani o ad Atene. Possiamo crearci i presupposti per arrivare in finale. Intanto passiamo il girone e poi ci penseremo a marzo".

Sul modulo adatto per il Barca, l'alleatore bianconero ha aggiunto: "all'andata avevamo superiorità a metà campo e abbiamo giocato un buon primo tempo. Dobbiamo difendere o attaccare senza spaccare la squadra in due. L'anno scorso abbiamo giocato sempre con due centrocampisti. Loro palleggiano molto e bisogna avere pazienza. Mandzukic stanco? Khedira ha fatto troppi inserimenti quando siamo andati in svantaggio e ha lasciato Pjanic un po troppo da solo. Domani devo decidere se gioca Mandzukic o Matuidi o Douglas Costa".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI