Home . Sport . Juve-Napoli, tutto in 90'

Juve-Napoli, tutto in 90'

SPORT
Juve-Napoli, tutto in 90'

(Foto Afp)

Sfida scudetto più aperta che mai. La Juve inciampa a Crotone, il Napoli piega in rimonta l'Udinese e si riporta a -4 in classifica alla vigilia dello scontro diretto di domenica prossima. La sfida thriller. I 90 minuti decisivi.

Eppure, a metà della serata tutto sembrava deciso. Udinese in vantaggio al San Paolo e Juve avanti a Crotone. La classifica diceva +9 per i bianconeri. Fine dei giochi. Invece no. Nel calcio tutto si rovescia in pochi minuti. I bianconeri subiscono il pari del Crotone e i ragazzi di Sarri ribaltano (4-2) l'Udinese. La classifica alla fine recita: Juve 85 punti, Napoli 81. In un senso o nell'altro i 90 minuti di domenica sera saranno decisivi, o quasi.

Thriller e affascinante è anche la corsa per i due posti Champions. Roma e Lazio rispondono al poker dell'Inter sul Cagliari, battendo rispettivamente Genoa e Fiorentina. I giallorossi si impongono all'Olimpico per 2-1, i biancocelesti schiantano in rimonta la Viola per 4-3 al Franchi.

In coda, lotta serrata per non retrocedere. Il Crotone ferma la Juve allo Scida e conquista un punto d'oro. Spal e Chievo si spartiscono (0-0) la posta. Colpo grosso del Sassuolo che vince in casa del Verona: i neroverdi si portano in zona sicura, i veneti scivolano a 4 punti dalla zona salvezza. Il Benevento perde in casa (0-3) con l'Atalanta e saluta di fatto la serie A.

CROTONE-JUVENTUS - Clamoroso alla Scida. Il Crotone ferma la corsa della Juve e riapre il discorso scudetto. Alla rete nel primo tempo di Alex Sandro risponde quella in rovesciata di Simy nella ripresa. Un gol alla Cristiano Ronaldo. Pareggio meritato quello degli uomini di Zenga. La squadra di Allegri ha giocato una partita sottotono e con poca grinta. Non da Juve.

NAPOLI-UDINESE - Il Napoli batte in rimonta 4-2 l'Udinese e si presenta al big match scudetto di domenica con la Juve a soli 4 punti. I friulani sbloccano la gara al 41' con Jankto. Nel recupero del primo tempo pareggia Insigne, ma al 55' Ingelsson batte ancora Reina. Albiol dà il la alla rimonta (64'), completata da Milik (70') e da Tonelli (75').

ROMA-GENOA - La Roma torna a vincere all'Olimpico ed effettua il controsorpasso ai danni dell'Inter. Il turco Cengiz Ünder poco dopo il quarto d'ora sblocca il match con il sesto gol in campionato. A inizio ripresa il raddoppio è un'autorete dell'ex Zukanovic su corner battuto da Kolarov. Poi ci pensa Lapadula a ridare speranze agli ospiti a far venire i brividi a Di Francesco. Non basta però a evitare la sconfitta ai suoi. Roma terza.

FIORENTINA-LAZIO - Espulsioni, 7 reti, spettacolo e polemiche al Franchi. Prima le espulsioni di Sportiello e Murgia, poi la doppietta di Veretout che porta avanti la Viola. Quindi la reazione Lazio: Luis Alberto e Caceres riportano il risultato in parità. Nel secondo tempo ancora Veretout, prima del ribaltone biancoceleste con Felipe Anderson e Luis Alberto. Alla fine Lazio 4, Viola 3.

TORINO-MILAN - Finisce con un pareggio (1-1) la gara dell'Olimpico di Torino tra Milan e Toro. Bonaventura porta in vantaggio i rossoneri. Nella ripresa, però, la squadra di Mazzarri accelera e trova il pareggio con De Silvestri. Un punto che buono per il Milan, impegnato nel mantenere salda la posizione per l'Europa.

SAMPDORIA-BOLOGNA - Torna a vincere la Doria. Un gol di Duvan Zapata a dieci secondi dalla fine del terzo minuto di recupero regala la vittoria ai blucerchiati, che possono continuare ad inseguire il sogno Europa League.

SPAL-CHIEVO - Finisce in parità e senza sussulti il super match in chiave salvezza tra Spal e Chievo. Partita di poche emozioni e zero gol. Un punto che serve poco a entrambe, ma che lascia pressoché immutata la corsa salvezza.

VERONA-SASSUOLO - Colpo grosso del Sassuolo al Bentegodi di Verona. Una papera del portiere dell'Hellas regala la vittoria ai ragazzi di Iachini: Pecchia sprofonda a -4 dalla quartultima posizione.

BENEVENTO-ATALANTA - I bergamaschi tornano a vincere dopo tre turni senza vittorie. Al Vigorito di Benevento è Freuler a sbloccare il risultato. Il giovane Barrow raddoppia con un tiro a giro e Gomez con un’azione personale cala il tris. Per il Benevento si avvicina la retrocessione aritmetica. La Dea è a -2 dal sesto posto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.