Home . Sport . Koulibaly buca la Juve al 90'

Koulibaly buca la Juve al 90'

SPORT
Koulibaly buca la Juve al 90'

Kalidou Koulibaly (a destra) festeggia il gol partita (AFP)

Impresa del Napoli a Torino. Un gol di testa di Koulibaly al 90' su corner battuto da Callejon stende la Juventus e riapre il campionato. A quattro partite dalla fine, la squadra di Sarri si riporta a un solo punto dai bianconeri.

Gli azzurri hanno fatto una gara aggressiva, pressando per lunghi tratti i bianconeri costretti a giocare in ripartenza e a sbagliare più del solito. Alla fine, ha vinto l'estetica del Napoli contro il pragmatismo della Juve.

LE SCELTE - Allegri schiera Buffon in porta; Howedes, Benatia, Chiellini e Asamoah in difesa. A centrocampo Khedira, Pjanic e Matuidi. Tridente d'attacco: Douglas Costa, Higuain e Dybala.

Sarri risponde con i suoi 11 titolarissimi: Reina in porta; Hysaj, Albiol, Koulibaly e Mario Rui in difesa. In mezzo al campo Allan, Jorginho e Hamsik. E i tre folletti davanti: Callejon, Mertens e Insigne.

IL MATCH - Allegri costretto subito ad un cambio in avvio per l’infortunio di Chiellini al 10'. Al suo posto Lichtsteiner.

È un primo tempo avaro di emozioni. Solo un palo colpito da Pjanic su punizione dal limite (deviato dalla barriera) e una parata di Buffon su un tiro-cross di Mario Rui. Partita bloccata. Da una parte la ragnatela del Napoli, dall'altra le (poche) fiammate della Juve in contropiede. Si va al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la Juve si abbassa. Si schiaccia. Il Napoli prende campo. Buffon non deve compiere miracoli, ma il pallino è quasi sempre in mano agli uomini di Sarri. Fraseggio corto, tagli, sovrapposizioni. I bianconeri soffrono.

Alla fine, come capita spesso in partite di questo tipo, a decidere è un episodio, un calcio da fermo. È il 90esimo minuto: corner di Callejon, Benatia si perde Koulibaly che arriva come un fulmine e schiaccia di testa un pallone imparabile per Buffon. È festa Napoli. Il fortino Stadium è caduto. Il campionato è riaperto.

IL CALENDARIO - Nelle ultime quattro giornate la Juventus affronterà Inter, Bologna, Roma e Verona. Molto più agevole, sulla carta, il calendario del Napoli che se la vedrà con Fiorentina, Torino, Sampdoria e Crotone. In caso di arrivo a pari punti conterà la differenza reti: attualmente la Juve è a +58, il Napoli a +48. La corsa scudetto è più viva che mai.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.