Home . Sport . Mondiali al via, Russia a valanga

Mondiali al via, Russia a valanga

SPORT
Mondiali al via, Russia a valanga

(Foto Afp)

Mondiali al via con la Russia che, nella gara d'esordio, ha stracciato per 5-0, al Luzhniki Stadium, l'Arabia Saudita, sotto lo sguardo attento del presidente Vladimir Putin. E' firmato da Gazinsky al 12' il primo gol della manifestazione che sblocca la gara. In chiusura di primo tempo arriva il raddoppio della Russia, al 43' con Cheryshev. Nella ripresa le altre tre reti al 71' con Dzyuba, al 91' con Cheryshev e al 94' su calcio di punizione la rete finale di Golovin.

Al momento della prima rete, sugli spalti il presidente russo Vladimir Putin, con al fianco il presidente della Fifa Gianni Infantino, ha stretto la mano al principe Mohammad bin Salman Al Saud in segno di amicizia.

Russia e Arabia Saudita sono le nazionali col peggior ranking Fifa tra le 32 partecipanti, rispettivamente col 70esimo e il 67esimo posto. Alla gara di esordio la Russia arriva dopo un 2018 avaro di soddisfazioni: la formazione guidata dal ct Stanislav Cherchesov non vince dall'ottobre dello scorso anno quando si impose sulla Corea del Sud, da allora ha inanellato una serie di 7 risultati senza successi.

"Il nostro morale è buono, abbiamo lavorato molto per preparare questo evento -aveva spiegato il tecnico russo Cherchesov-, tutti i giocatori hanno avuto dei miglioramenti considerevoli".

Cerimonia di apertura - Sulle note di Robbie Williams ha preso il via la cerimonia di apertura dei Mondiali di Russia 2018. 'Party Like A Russian', 'Feel' e poi 'Angels', che la star inglese ha cantato insieme alla soprano russa Aida Garifullina, sono le canzoni che hanno scaldato il pubblico dello Luzhniki Stadium di Mosca. Davanti a Ronaldo 'Il Fenomeno' e a uno stadio tutto esaurito Robbie Williams ha intonato anche 'Rock Dj'. Insomma, quasi un vero e proprio concerto, aspettando il fischio d'inizio di Russia-Arabia Saudita, gara inaugurale della competizione.