Home . Sport . Stefanenko:" Mondiale pazzo, il sogno folle è finale Brasile-Russia"

Stefanenko:" Mondiale pazzo, il sogno folle è finale Brasile-Russia"

SPORT
Stefanenko: Mondiale pazzo, il sogno folle è finale Brasile-Russia

Natasha Stefanenko

"Questi mondiali hanno dato tantissima gioia a noi russi, non ce lo aspettavamo di passare agli ottavi, è stato un successone. E' un Mondiale pazzo, folle, alcuni grandi squadre hanno steccato e ancora di più c'è il rammarico per l'assenza dell'Italia perché poteva fare un figurone. Ho il cuore spezzato in due tra Italia e Russia e il Mondiale in Russia, a casa mia, senza l'Italia, per me è un mondiale zoppo. Però puntiamo tutte le energie sulla Russia e sull'evento, che ha dato una grandissima vetrina al mio paese natale". Sono le parole della showgirl russa, ma ormai italiana di adozione, Natasha Stefanenko, all'Adnkronos, sui Mondiali in corso in Russia.

La conduttrice televisiva ed ex modella russa nata ad Ekaterinburg, sogna una finale inedita. "Ora tutto con la Spagna dopo aver fatto riposare diversi giocatori con l'Uruguay, ma non ci illudiamo, perché faranno di tutto per vincere altrimenti si dovrebbero andare a nascondere, ma io tiferò per la Russia fino alla morte. L'importante non è solo come giocherà ma anche come eventualmente si perderà, bisogna uscire comunque a testa alta. Devono essere orgogliosi di quello che hanno fatto. Noi siamo, emotivamente parlando, simili all'Italia, un gol troppo presto ci potrebbe massacrare, con l'Uruguay sono scoppiati e speriamo non accada con la Spagna. Ora sognamo, non costa nulla, io tiferò Russia e sognerò", ha aggiunto la Stefanenko.

"Vivo molto intensamente questo Mondiale, assurdo e senza logica, con tante sorprese e credo che anche gli italiani un pochino tiferanno per la Russia, visto che la Spagna ha contribuito all'esclusione degli azzurri da questo mondiale. Chi vincerà il Mondiale? Il Brasile in finale andrà di sicuro, l'altra non so, magari una a sorpresa tipo la Croazia o la Svezia...anche se non la sopporto perché ha eliminato l'Italia, ma spero che ci vada la Russia ovviamente, un sogno folle. Dal punto di vista calcistico la Germania ha fatto una figuraccia, e l'Argentina ha zoppicato. Anche il Brasile, che per me è favorita per la vittoria finale e vincerà alla fine perché é il calcio, ha avuto delle difficoltà".

La nazionale di Čerčesov punterà molto sul giovane Golovin. "E' chiaro che puntiamo su di lui, ma ci vuole la squadra, la grinta e mi aspetto con la Spagna anche la presenza di Putin. Io spero tanto che vada. Dobbiamo solo onorare la nostra maglia e far vedere che si è fatto tutto il possibile. Può essere l'inizio di un'altra epoca, i mondiali possono dare un input anche ai giovani di credere in loro stessi. Putin è stato grande perché ha fatto mettere anche i monitor nella metro per vedere in diretta le partite, tutto per coinvolgere le persone".

In tutta la Russia c'è una grande atmosfera. "Tanti stranieri guardano la Russia magari in modo strano, per la situazione politica ed economica, ma questo mondiale sta unendo e sta facendo vedere che non siamo come alcuni pensano, e questo è molto bello. Tutte le mie amiche in Russia mi dicono che c'è tanta gente per strada, si balla, si canta, c'è grande armonia. C'è coinvolgimento, tutti cercano di aiutare gli stranieri, è un'atmosfera molto amichevole, c'è una bella energia".

"Putin sappiamo che fa di tutto e fa una bellissima figura come già accaduto a Sochi, e poi Mosca è ormai la mia città anche se non sono nata lì. Sono 3-4 anni che è un vero cantiere per fare tutto questo", ha spiegato la Stefanenko.

"Adesso come effetto immediato ha funzionato, si parla di milioni di persone che hanno visitato le 11 città che stanno ospitando il Mondiale, non siamo solo Mosca e San Pietroburgo. C'è stato un lavoro incredibile e un successo organizzativo per Putin, sarà la Coppa del Mondo più costosa e speriamo che andrà bene anche a lungo termine, un po' come l'Expo ha fatto bene a Milano e all'Italia che è cambiata. Spero che questi Mondiali diano questo input per andare avanti con questa energia e voglia di fare, non come in Brasile quattro anni fa", ha aggiunto l'attrice e conduttrice russa.

"Sulla nazionale russa all'inizio gli stessi tifosi ne hanno sempre parlato male e nella prima partita ci si aspettava un flop, e invece anche la presenza di Putin allo stadio ha dato una botta di energia a questi ragazzi che hanno corso come pazzi, poi nella seconda partita erano tutti impauriti per Salah ma non ha fatto molto e abbiamo fatto un'altra grande gara, fino al ko indolore con l'Uruguay".

"In Russia prima di iniziare i mondiali, tutti i cantanti hanno fatto canzoni terribili sulla nazionale, anche i più famosi, poi dopo le vittorie sono tutti impazziti ed hanno iniziato a riscrivere le canzoni, con scritto 'scusate se non abbiamo creduto in vo'i...è un'atmosfera stranissima. E quando hanno iniziato a vincere c'è anche stata una iniziativa molto divertente su Instagram, hanno inventato una specie di operazione che si chiama 'i baffi della speranza', perché il ct russo Čerčesov ha i baffi e tutti i personaggi, uomini e donne, hanno postato le foto con i baffi, con l'incitamento alla nazionale con l'hastag 'i baci della speranza'. E' uscito anche un video di una canzone con cantanti famosi tutti con i baffi per incoraggiare i ragazzi", ha raccontato la Stefanenko.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.