Home . Sport . La Juve soffre ma vince

La Juve soffre ma vince

SPORT
La Juve soffre ma vince

(Foto Afp)

La Juventus soffre ma non stecca alla prima uscita in campionato contro il Chievo a Verona. L'esordio in Serie A di Cristiano Ronaldo al Bentegodi non vede il campione portoghese segnare ma i bianconeri riescono comunque a imporsi in rimonta. Campioni d'Italia in vantaggio al 3' con Khedira, al 37' il pari degli scaligeri con Stepinski. Al 55' i padroni di casa passano in vantaggio grazie a un rigore di Giaccherini ma l'11 di Allegri non molla e trova il pari al 75' su una autorete di Bani. A regalare i 3 punti alla Juve è Bernardeschi al 3' di recupero.

Un lungo applauso del pubblico del Bentegodi ha accompagnato il minuto di silenzio in ricordo delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova osservato dai giocatori di Chievo e Juventus prima dell'inizio del match.

Con gli occhi del pubblico puntati su CR7 è Sami Khedira a firmare la prima rete della Serie A stagione 2018/2019. Al 3' il giocatore tedesco della Juventus è pronto ad approfittare di una sponda di Chiellini dopo una punizione tesa di Pjanic per il vantaggio bianconero. Al 9' altra occasione per i campioni d'Italia, Douglas Costa mette al centro per Cancelo la cui deviazione sotto porta finisce alta. La replica degli scaligeri è tutta in un tiro da fuori di Radovanovic che si spegne sul fondo.

Al 18' Ronaldo vicino al primo gol in Serie A con un tiro dal limite dell'area che fa la barba al palo con Sorrentino battuto. Fraseggio veloce degli attaccanti bianconeri in contropiede con conclusione finale di Cuadrado che termina alta. Alla mezz'ora sinistro al volo per CR7 da posizione defilata, la palla termina sopra la traversa. Poco dopo è Douglas Costa con un tiro a giro ad andare vicino alla rete ma la conclusione si spegne poco sopra l'incrocio dei pali. Al 37' arriva un po' a sorpresa il pareggio del Chievo. E' Stepinski di testa a infilare Szczesny su cross di Giaccherini. La reazione della squadra di Allegri è in un tiro di Ronaldo murato dalla difesa di casa.

Il primo acuto della ripresa è un tiro dalla lunga distanza di Ronaldo, il tentativo del portoghese rimbalza davanti a Sorrentino che respinge di piede. Al 55' il Chievo passa in vantaggio: Giaccherini si procura un rigore su fallo di Cancelo e dal dischetto spiazza Szczesny per il gol del sorpasso.

Allegri rimescola le carte e manda in campo Bernardeschi per Cuadrado. L'ex viola impegna subito Sorrentino con un rasoterra bloccato in presa bassa dal portiere. Avvitamento di testa di Ronaldo, Sorrentino blocca. Alzano i ritmi i bianconeri che sostituiscono Douglas Costa con Mandzukic.

Grande conclusione di CR7 che nonostante la marcatura trova lo spazio per un tiro a giro dal limite su cui si supera Sorrentino. L'ex Real al 68' tira a botta sicura ma un difensore in scivolata riesce a salvare la porta del Chievo.

Al 70' colpo di testa di Mandzukic nell'area piccola, la conclusione del croato non trova lo specchio della porta. Cinque minuti più tardi, su cross da corner è Bani a trovare la sfortunata deviazione aerea nella sua porta. Sulle ali dell'entusiasmo la Juve accelera. Punizione velenosa di Ronaldo, il portiere ospite respinge di pugno.

Allenta la tensione il Chievo con una incursione di Cacciatore che dal limite tenta la conclusione ma senza fortuna. Sull'altro fronte colpo di testa di Emre Can, Sorrentino respinge.

Al 40' la Juve segna il 3-2: Alex Sandro crossa al centro, Mandzukic di testa centra la porta con un difensore che respinge oltre la linea. Dopo qualche minuto l'arbitro Pasqua annulla la rete per un fallo di Ronaldo su Sorrentino che rimane a terra dopo aver ricevuto un colpo alla testa. L'estremo difensore del Chievo è costretto a lasciare il campo, al suo posto Seculin. E' solo questione di minuti e al 47' Bernardeschi fa scoppiare la gioia del popolo bianconero grazie a un tocco in area su cui Seculin non può nulla, la Juve esce dal Bentegodi con i primi 3 punti del suo campionato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.