Home . Sport . Mancini lascia fuori Balotelli

Mancini lascia fuori Balotelli

SPORT
Mancini lascia fuori Balotelli

(Afp)

Mario Balotelli fuori dalla lista dei 23 azzurri che il ct Roberto Mancini ha comunicato all'Uefa per la partita di questa sera contro il Portogallo, la seconda della Nations League dopo l'1-1 di Bologna con la Polonia. Sono 7 in totale i giocatori non inseriti nella lista sui 30 convocati, oltre a Balotelli ci sono anche Pellegrini, Cragno, Rugani e Zaniolo, già in tribuna a Bologna, oltre a Zappacosta e Biraghi.

Super Mario su Instagram ha replicato ieri alle critiche ricevute per la gara con la Polonia. Prendendo in prestito una citazione con tanto di foto di Denzel Washington, Balotelli ha scritto: "Non rovinare una buona giornata, anche se ieri ne hai avuta una pessima. Lascia andare. Io sono forte e voi?".

Parole che non hanno messo a tacere le critiche. L'ex attaccante di Juve e Roma, attualmente presidente della Federcalcio polacca, Zibì Boniek, dice ai microfoni di Radio Anch' Io lo Sport sulla partita tra Italia e Polonia: "Non si può mandare in campo un giocatore che è 15 chili in sovrappeso...". "Ho parlato direttamente con Sacchi dopo la partita e abbiamo concordato sul fatto che Balotelli non era preparato per questa partita". "Mi dispiace per Mario - aggiunge -, ma l'ho visto impreparato per certi sforzi, quindi è colpa sua se non è pronto, non può stare in queste condizioni in una gara così".

Davide Nicola, ex allenatore di Crotone e Livorno, a Radio Anch'io Sport dice: "Balotelli non era pronto per giocare? Ho visto una squadra giovane che, a parte di un paio di interpreti sui quali possiamo sempre contare come Chiellini e Bonucci, deve crescere e fare esperienza. E' un passaggio generazionale che sta avvenendo anche in altri paesi. Nessuno conosce Balotelli meglio di Mancini. Penso abbia bisogno di una certa continuità e credo - conclude - che Mancini sappia definire se può far comodo all'Italia o no".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.