cerca CERCA
Domenica 24 Ottobre 2021
Aggiornato: 21:28
Temi caldi

2 giugno, le frecce tricolori tornano a volare sui Fori e la banda dei carabinieri apre la sfilata

01 giugno 2014 | 15.53
LETTURA: 3 minuti

Quest’anno per la Festa della Repubblica si commemora il centenario della Grande Guerra e la Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europe. Alla parata militare 3.500 uomini e donne delle forze armate

alternate text

Tornano le Frecce Tricolori alla sfilata militare in occasione della festa della Repubblica. Il sorvolo della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica militare, che l’anno scorso era stato tolto dal programma della manifestazione, è previsto in due momenti, all’’Alzabandiera’ per la deposizione della corona all’Altare della Patria alla presenza del presidente della Repubblica e delle massime autorità istituzionali, poi a conclusione dell’evento sui cieli dei Fori Imperiali.

Sul tema “le Forze armate celebrano la Festa della Repubblica”, si commemora quest’anno il centenario della Grande Guerra e la Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Apre la sfilata la banda dei carabinieri, mentre la chiusura è affidata alla fanfara dei Bersaglieri.

Sono 3.500 gli uomini delle forze armate, dei corpi armati e non armati e dei corpi ausiliari dello Stato, un numero leggermente superiore a quello dello scorso anno. Rimane invariato, invece, rispetto alla passata edizione, il costo totale della manifestazione, circa 1,9 milioni di euro. Organizzata in sette settori, come lo scorso anno, la tradizionale ‘parata’ ai Fori non vedrà la partecipazione di mezzi e reparti a cavallo. Sfileranno in apertura le bandiere di guerra delle forze armate e della Guardia di Finanza, seguite dai gonfaloni delle regioni, e dai labari delle associazioni combattentistiche e d’arma. Non saranno presenti rappresentanze internazionali allo scopo di dare maggiore risalto alle organizzazioni (Onu, Nato e Ue) sotto l’egida delle quali l’Italia partecipa alle missioni all’estero. In particolar modo, in occasione del semestre italiano di presidenza europea, nel primo settore sono presenti le bandiere di tutte le missioni dell’Unione Europea a cui l’Italia partecipa.

Sempre nel primo settore sono presenti in uniforme storica della 1° Guerra Mondiale una compagnia dell’Esercito, della Marina, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana. In questo settore sfileranno tre mezzi storici. Gli altri settori ripercorrono lo stesso schema dello scorso anno : 2° settore Esercito, 3° settore Marina, 4° settore Aeronautica, 5° settore Carabinieri, 6° settore Corpi militari e ausiliari dello Stato (Guardia di finanza, Corpo Militare della Cri/Sovrano Ordine di Malta (Smom), Infermiere Volontarie Croce Rossa Italiana e compagnia dei rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma (Assoarma ), 7° settore Corpi armati e non dello stato (Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria Corpo Forestale, Vigili del fuoco; Servizio civile nazionale, Compagnia Polizia Roma Capitale, Protezione civile ). Chiuderanno la sfilata la fanfara dei bersaglieri e una compagnia di bersaglieri che sfilerà di corsa davanti alle massime cariche dello Stato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza