Home . L'Apocalisse nucleare di Fallout 76

L'Apocalisse nucleare di Fallout 76

ADNKRONOS

Cresce l'attesa per l'uscita di Fallout 76, nuovo videogioco per console della Bethesda. Bisognerà aspettare però il 14 novembre. Si tratta dell'ultimo capitolo di una saga cominciata più di venti anni fa. Un videogame che racconta di un mondo devastato dalle radiazioni nel 2102. E stavolta avversari e alleati sono altri giocatori collegati online. Fallout 76 è ambientato nella Virginia Occidentale del 2102, ovvero venticinque anni dopo la Grande Guerra, un conflitto nucleare fra Cina e Stati Uniti che ha cambiato per sempre la faccia del pianeta. Racconta la grigia desolazione di un' America post-atomica fra terribili mutazioni genetiche e polveri radioattive. Questo spin-off ci chiederà per la prima volta di fare squadra con altri giocatori ed esplorare in compagnia le desolate wasteland. L'obiettivo principale è quello di sopravvivere in un ambiente ostile, popolato da esseri deturpati dalle radiazioni. Esplorando le aree di gioco si raccolgono risorse con cui costruire armi, armature, e addirittura allestire il proprio campo base, in uno sforzo collettivo per ricolonizzare i territori perduti. (Video Twitter/ trailer, courtesy Bethesda)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.