Home .

Ecco da dove proviene il pesce che mangiamo

ADNKRONOS

Nuova indagine dell'Associazione Essere Animali, la prima in Europa che documenta cosa accade in alcune aziende italiane che allevano orate, trote e branzini che finiscono poi sulle nostre tavole tramite la grande distribuzione. Attraverso l'utilizzo di telecamere nascoste i membri dell'associazione dichiarano di "aver scoperto allevamenti simili a quelli per la carne, milioni di pesci rinchiusi in gabbia, manipolati e trasportati come se fossero oggetti. A loro non è concesso nemmeno lo stordimento prima della morte: sono lasciati agonizzare per lunghissimi minuti". Secondo Essere Animali, "l’acquacoltura italiana ha diverse problematiche di benessere animale, confermate anche dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale". "Queste immagini sono orribili e mostrano quanto i pesci vengano trattati brutalmente. I pesci sono esseri senzienti e sensibili e non dovrebbero mai essere trattati in questo modo. È estremamente inumano", afferma Marc Bekoff, University of Colorado.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.