Home . “Basta braccianti schiavi nel ghetto degli invisibili”

“Basta braccianti schiavi nel ghetto degli invisibili”

ADNKRONOS

Su Twitter l’appello al governo lanciato da Aboubakar Soumahoro, il sindacalista dei braccianti agricoli immigrati, dalla baraccopoli dove nella giornata dell’abolizione della schiavitù è morto carbonizzato Suruwa Jaiteh. “La politica della ghettizzazione – protesta il sindacalista - è l'unico destino riservato a uomini e donne impegnati nella raccolta degli agrumi. Basta silenzio, queste persone non possono essere considerati schiavi”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.