Cerca
Home .

Pil, Boccia: "Governo non cerchi colpe"

ADNKRONOS

"Siamo in presenza di tagli previsionali che, al di là dei decimali in più o in meno, evidentemente erano già da prevedere dato il rallentamento dell’economia globale e dato il rallentamento della Germania. Questo comporta il fatto che invece di perdere tempo a cercare le colpe, gli alibi e i complotti internazionali, l’Italia deve necessariamente reagire, prendere atto di questo rallentamento e portare la crescita secondo i ritmi dichiarati dal governo con la manovra". Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, a margine di Connext, commentando le stime diffuse in mattinata dall'Ue, che vedono il Pil del 2019 in crescita dello 0,2% rispetto all'1% previsto dal governo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.