cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 15:35
Temi caldi

Cina: 36 morti per la calca a Shanghai nella notte di Capodanno, polizia ammette errori

02 gennaio 2015 | 12.10
LETTURA: 2 minuti

Smentite le ricostruzioni secondo cui a causare l'incidente sarebbe stato il lancio di dollari falsi da un locale della zona. Il vice-comandante della polizia locale: "Non ci aspettavamo tanta gente"; cifre non ufficiali parlano di 100-150mila partecipanti allo spettacolo dei fuochi d'artificio che si è tenuto lungo le rive del fiume Huangpu

alternate text
(XINHUA)

All'indomani della tragedia a Shanghai, dove 36 persone sono morte e 49 sono rimaste ferite nella ressa della notte di San Silvestro , la polizia cinese ammette errori. "Non ci aspettavamo così tanta gente per questo evento", ha riconosciuto il vice comandante della polizia di Shanghai, Cai Lixin, rivelando che c'era molta più gente e molti meno agenti rispetto alle celebrazioni del primo ottobre, festa nazionale cinese.

Secondo cifre non ufficiali, la notte di San Silvestro tra le 100 e le 150mila persone si erano radunate nella zona del Bund, sulle rive del fiume Huangpu, per assistere allo spettacolo dei fuochi d'artificio, quando sono iniziati spinte e spintoni che hanno causato la tragedia.

La folla "aumentava in modo irregolare", ha detto Cai, esprimendo rammarico per l'incapacità della polizia di intervenire in modo efficace e smentendo le ricostruzioni secondo cui a causare l'incidente sarebbe stato il lancio di dollari falsi da un locale della zona, lancio iniziato almeno 15 minuti dopo che si era già scatenato il panico tra la folla.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza