cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 17:20
Temi caldi

USA

4 luglio, ecco perché negli Usa si festeggia

04 luglio 2017 | 06.46
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

241° 'compleanno' per gli Stati Uniti d'America. Oggi milioni di americani si uniscono per celebrare l''Independence Day', festa nazionale degli USA. Ma cosa si festeggia esattamente il 4 luglio?

L'anno dell'evento che ha segnato la storia degli Stati Uniti è il 1776, nel pieno della Rivoluzione americana, quando le Tredici Colonie - ovvero New Hampshire, Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, New York, New Jersey, Pennsylvania, Delaware, Maryland, Virginia, Carolina del Nord, Carolina del Sud e Georgia - si distaccarono dall’Impero britannico di cui facevano parte, attraverso la ratifica della dichiarazione d’Indipendenza. Questo episodio viene considerato l'atto di nascita degli Stati Uniti d'America.

La dichiarazione venne in realtà redatta da Thomas Jefferson il 2 luglio del 1776, ma fu due giorni dopo che venne ratificata ufficialmente al congresso di Philadelphia, in Pennsylvania. George Washington, comandante in capo dell'Esercito continentale durante tutta la guerra di indipendenza americana, divenne il primo Presidente degli Stati Uniti nel 1789. Il Massachusetts fu il primo stato a riconoscere il 4 luglio come festa nazionale, nel 1781, mentre il termine 'Independence Day' venne usato per la prima volta nel 1791.

Il 4 luglio rappresenta quindi una ricorrenza importantissima per gli USA, ed è una grande festa nazionale con eventi organizzati in ogni Stato. Fuochi d'artificio, parate, barbecue e pic-nic, riunioni di famiglia e partite di baseball. L'Independence Day è per gli americani un'occasione per festeggiare in ogni modo la nascita della loro nazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza