cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 07:32
Temi caldi

FinTech

650 milioni di utenti ed ecommerce a 84 miliardi di dollari: in l'America Latina decolla il fintech

05 maggio 2021 | 07.31
LETTURA: 2 minuti

Una transizione tecnologica e normativa molto rapida sta trasformando l’intera regione in un motore di startup, investimenti e opportunità.

alternate text

Il FMI stima una crescita dell’America Latina del 4,6 % nel 2021, un dato che segue la caduta del 7% registrata nel 2020. Un mercato di oltre 650 milioni di abitanti, con una classe media in forte crescita e una digitalizzazione che, anche per effetto della pandemia, sta velocemente recuperando il gap di infrastrutture che la affliggevano determinando anche una forte accelerazione di tutto il comparto fintech.

e-commerce: lo shopping online in America Latina segna un incremento, principalmente dovuto alle chiusure forzate, che, tra marzo e aprile 2020, è stato del 387%, e che prevede di raggiungere 83,6 miliardi di dollari entro la fine del 2021. Su questo ha influito la crescita degli acquirenti on-line: quest'anno 10,8 milioni di nuovi consumatori effettueranno il loro primo acquisto sul web. Parallelamente, si è assistito a una maggiore penetrazione della telefonia mobile: tutti i paesi dell'area stanno investendo in questa direzione e secondo l’Ericsson Mobile Report 2020, entro la fine del 2026, il 5G dovrebbe costituire il 26% degli abbonamenti mobili in paesi come Brasile, Colombia, Argentina, Cile e Messico.

Nascono neo-banche digitali che consentono servizi bancari, transazioni e investimenti veloci e a basso costo: la brasiliana Nubank è attualmente la più grande azienda fintech dell'america latina. Anche per questo sviluppo rapido e consistente, le istituzioni e la politica hanno cominciato a discutere e a proporre norme per regolamentare lo sviluppo e l’uso dei pagamenti digitali: la Banca Centrale del Brasile ha introdotto il PIX, il primo sistema di pagamento istantaneo del Paese. Mentre in Messico, Cile, Argentina e Perù nuove normative mirano a incoraggiare l'open banking e promuovere il reparto fintech latinoamericano.

Lo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche sta attraendo investitori privati e istituzionali da tutto il mondo, favorendo la crescita economica dell'area. Nascono migliaia di startup fintech dall’alto potenziale che ne fanno uno dei più attivi e attraenti mercati al mondo. Il tutto determina anche una crescita dell’occupazione, specialmente nella gig economy, il modello economico in cui non esistono più le prestazioni lavorative continuative.

Questo circolo virtuoso, ha portato diversi analisti a sostenere che il 2021 sarà un anno decisivo per la crescita dell’America Latina. Tuttavia, esistono ancora delle incognite che potrebbero rallentare o inceppare il processo di crescita. Prima tra tutte, la volatilità dei cambi che costituisce un rischio costante per le pratiche commerciali, unita alla complessità di leggi diverse tra paese e paese che rappresenta un ostacolo quando si deve valutare la conformità in fatto di tassazioni, agevolazioni o di altre norme giuridiche.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza