cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 13:39
Temi caldi

Il compleanno

Cinema: premio Oscar Clint Eastwood compie domani 85 anni

30 maggio 2015 | 20.53
LETTURA: 3 minuti

Vent'anni da spettatore e i successivi 65 da protagonista, del grande schermo

alternate text
L'attore e regista Clint Eastwood (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Vent'anni da spettatore e i successivi 65 da protagonista, del grande schermo. Oggi, 31 maggio, l'icona del cinema mondiale Clint Eastwood compie 85 anni. Nato a San Francisco, in California, nel 1930, in una famiglia protestante con origini irlandesi, scozzesi, olandesi e inglesi, l'attore e regista statunitense è stato portato al successo dalla 'trilogia del dollaro' di Sergio Leone, interpretando 'l'uomo senza nome' in 'Per un pugno di dollari' (1964), 'Per qualche dollaro in più' (1965), 'Il buono, il brutto, il cattivo' (1966). Tre film che hanno fatto la storia, memorabili per le colonne sonore firmate da Ennio Morricone, e gli hanno aperto le porte di un genere, il western, ampiamente praticato tra gli anni Sessanta e Settanta.

Dal suo primo passaggio sul grande schermo in 'La vendetta del mostro' (1955) nel ruolo di un assistente di laboratorio neppure citato nei titoli di coda, all'ultima fatica come regista, 'American Sniper' (2014), premiato anche con un Oscar per il miglior montaggio sonoro, il divo hollywoodiano non ha mai smesso di recitare e girare, anche se da bambino sognava di fare il cantante. Nonostante non siano mancate alcune incisioni in passato, Eastwood ha preferito il ciak al microfono e alla chitarra, collezionando ripetuti premi tra Oscar (quattro statuette), Golden Globe (cinque), César (uno) e David di Donatello (tre), senza rinunciare, specie negli ultimi anni, a comporre anche le colonne sonore dei suoi lavori.

Volto dell'Ispettore Callaghan nei cinque episodi della serie poliziesca 'Dirty Harry' (1971-1988), Eastwood ha recitato anche in film comici, di guerra, drammatici (su tutti 'Fuga da Alcatraz, 1979, e 'Million Dollar Baby, 2004), ma soprattutto in pellicole d'azione come 'L'uomo nel mirino' (1977), 'Gunny' (1986) o 'Nel centro del mirino' (1993). Oltre alle pellicole che lo hanno reso celebre, Eastwood si è dedicato alla regia: nel 1971 l'esordio con 'Brivido nella notte'. 'Mezzanotte nel giardino del bene e del male' (1997), 'Mystic River' (2003), 'Changeling' (2008), 'Gran Torino' (2008), 'Invictus - L'invincibile' (2009), 'J. Edgar' (2011) e 'Jersey Boys' (2014) gli altri noti titoli di una filmografia composta da oltre trenta unità.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza