cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

M.O.: ISRAELIANI SPARANO SU CONVOGLIO DIPLOMATICO A GAZA

21 dicembre 2000 | 17.17
LETTURA: 1 minuti

Gaza/Gerusalemme, 21 dic. - (Adnkronos/Dpa) - Soldati israeliani hanno aperto il fuoco su un convoglio di diplomatici, fra i quali consoli europei a Gerusalemme, in visita a Gaza. Lo ha denunciato il ministro palestinese per la Pianificazione, Nabil Shaat, mentre gli israeliani smentiscono l'accusa. Shaath ha detto che stava guidando la delegazione di diplomatici europei ed arabi quando gli israeliani hanno aperto il fuoco contro di loro dal lato ovest della citta' di Khan Younis.

I palestinesi avevano avvisato della visita dei diplomatici, ma ''quello che e' successo e' che i proiettili volavano sopra le nostre teste'' ha raccontato ancora il ministro palestinese. I diplomatici erano ''terrorizzati'' dal momento che ''non c'erano alberi o edifici fra il convoglio e le truppe israeliane''. La visita era stata organizzata per mostrare ai diplomatici le distruzioni provocate dai bulldozer israeliani che hanno sdradicato alberi e demolito le abitazioni dei palestinesi.

''I diplomatici sono rimasti sconvolti da quanto hanno visto'' ha aggiunto il ministro palestinese che ha chiesto loro di fare pressioni affinche' si vengano inviate forze internazionali per proteggere i territori palestinesi. ''I soldati israeliani hanno deliberatamente aperto il fuoco contro il convoglio'' ha detto Shaath alla Radio Palestinese. Diversa, naturalmente, la versione fornita dagli israeliani, secondo la quale il convoglio di diplomatici si sono trovati in mezzo ad una sparatoria iniziata quando alcuni palestinesi hanno aperto il fuoco contro una vicina postazione israeliana.

''Abbiamo appreso solo dai media che c'era una delegazione di diplomatici al momento della sparatoria. Se questo e' vero, si tratta di un'altra prova delle provocazioni dei palestinesi che hanno aperto il fuoco per far reagire i nostri soldati'' ha detto un portavoce dell'esercito israeliano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza