cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Reggio Emilia: droga killer, tre arresti

02 gennaio 2014 | 11.25
LETTURA: 1 minuti

tra gli arrestati anche il fornitore del giardiniere morto ad agosto 2013

Reggio Emilia, 2 gen. (Adnkronos) - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Reggio Emilia hanno arrestato 3 persone per spaccio di sostanze stupefacenti, tra gli arrestati anche il fornitore del giardiniere reggiano morto per overdose nell'agosto del 2013. I tre erano dediti da anni ad una sistematica, ben organizzata e fruttuosa attività di spaccio.

Si tratta dei cittadini tunisini Samir Beled (fornitore del reggiano morto per overdose), 25 anni, Mohamed Miladi, 31enne, e Rochdi Belaid, 33enne, tutti abitanti a Reggio Emilia. Nell'abitazione di quest'ultimo durante la perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno trovato e sequestrato una ventina di grammi di eroina suddivisa in dosi, insieme a un bilancino di precisione e due cellulari per i contatti con i clienti.

In particolare le indagini sono nate a seguito del decesso del 37enne e si sono concentrate sulla tossicofilia della vittima. Secondo gli esiti investigativi da circa 2 anni i tre avevano avviato una capillare attività di spaccio che vedeva tra i clienti giovani reggiani che si rifornivano di cocaina ed eroina. Centinaia le cessioni di stupefacenti documentate dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Reggio Emilia che ha richiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Reggio Emilia l'ordinanza di custodia cautelare. Per ora nessuno è accusato di morte come conseguenza di altro delitto per il decesso del 37enne, al riguardo continuano le indagini dei Carabinieri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza