cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Sorrento: Villa Pollio Felice rivive con animazione 3D

02 gennaio 2014 | 11.15
LETTURA: 1 minuti

Napoli, 2 gen. - (Adnkronos) - Passeggiare tra le sale dell’antica villa di Pollio Felice, situata in località Capo di Sorrento, ammirandone i sontuosi arredi, le preziose decorazioni e apprendendo usi e costumi dei suoi nobili inquilini. Il tutto grazie alle tecnologie di animazione digitale, sempre più utilizzate in ambito di promozione turistica e comunicazione didattica. Il progetto, voluto dall’Amministrazione comunale di Sorrento, sarà realizzato da Manuela Esposito, giovane sorrentina laureata in Organizzazione e gestione dei beni culturali, con la supervisione del Centro di ricerca sull’Iconografia della Città europea dell’Università 'Federico II' di Napoli.

Due, le fasi di lavoro programmate. Una prima, che prevede attività di ricerca e documentazione testuale e iconografica sui luoghi. Una seconda, con la realizzazione del video tridimensionale che conterrà un itinerario virtuale all’interno dell’impianto originario dell’antica dimora. “Il video rappresenta un suggestivo veicolo promozionale del nostro territorio, che ne qualifica l’offerta turistica in chiave culturale e di conoscenza", spiega il vicesindaco di Sorrento con delega al marketing territoriale Giuseppe Stinga.

"Ma è anche uno strumento didattico - aggiunge - per informare i nostri studenti su questo importante giacimento culturale, architettonico e storico che è il sito della Regina Giovanna, di proprietà del Comune di Sorrento. L’iniziativa rientra nelle attività di recupero e valorizzazione dell’area, già ammesse a finanziamento da parte della Regione Campania, e che prevedono una riqualificazione dell’area agricola, la ristrutturazione del fabbricato rurale e la messa in sicurezza del sito archeologico”. Rientra nel progetto, infine, l’attivazione di una rete con altre aree presenti nel Golfo di Napoli, come le ville marittime dell’isola di Capri o i siti di Castellammare di Stabia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza