cerca CERCA
Giovedì 05 Agosto 2021
Aggiornato: 03:43
Temi caldi

Israele: grave deterioramento salute Sharon, in coma dal 2006

02 gennaio 2014 | 08.37
LETTURA: 1 minuti

Tel Aviv, 2 gen. - (Adnkronos/dpa) - Le condizioni dell'ex premier israeliano Ariel Sharon, in coma da otto anni, si sono gravemente deteriorate. Medici e familiari, riferisce la radio, discuteranno oggi come proseguire il trattamento del politico 85enne ma l'orientamento sarebbe di evitare ogni accanimento terapeutico. Ai figli di Sharon, Gilad e Omri, è stato detto che il padre ha pochi giorni di vita, riferiscono i media. "Speriamo, speriamo sempre", ha detto Omri al Jerusalem Post, uscendo stamattina dall'ospedale Sheba di Tel Ashomer, vicino Tel Aviv, dove il padre è ricoverato dal maggio 2006.

A provocare il peggioramento delle condizioni dell'ex premier è stato un cedimento del fegato. Sharon è in coma dal 4 gennaio 2006 in seguito ad un'emorragia cerebrale che lo colpì durante una campagna elettorale dove la sua vittoria appariva certa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza